rotate-mobile
Cronaca Viale Tonale, 28

Camera di Commercio Lecco: i dipendenti protestano

Anche i lavoratori dell'ente camerale lecchese oggi, giovedì 23 ottobre, si sono mobilitati contro i tagli e le scelte riorganizzative decisi dal Governo Renzi

Presidio di protesta, oggi giovedì 23 ottobre, per i dipendenti della Camera di Commercio di Lecco, contro il Governo Renzi per i tagli e la riorganizzazione del settore.

Il dito è puntato soprattutto contro il taglio dei proventi del Diritto Annuale, la principale fonte di entrata delle Camere di Commercio, del 35% a partire dal 2015, del 40% nel 2016 e del 50% dal 2017.

Con la diminuzione degli introiti, spigano i rappresentanti dei lavoratori, verranno eliminate alcune le funzioni peculiari degli enti camerali come la risoluzione extragiudiziale delle controversie, il controllo del mercato del commercio e la tutela dei consumatori. Senza le opportune risorse anche i progetti per le imprese e i finanziamenti erogati subiranno un drastico ridimensionamento.

La proposta passare la gestione del Registro delle Imprese al Ministero dello Sviluppo Economico è stata fortemente criticata dai lavoratori che vedono questo spostamento come un segnale della volontà da parte dell'esecutivo di puntare alla chiusura Camere di Commercio. Attualmente sono 12mila i lavoratori del settore di cui 45 operanti nella sede di Lecco.

La  manifestazione proseguirà anche nel pomeriggio di fronte alla Casa dell’Economia in via Tonale 34 a Lecco e, sicuramente, nelle prossime settimane seguiranno altri momenti di mobilitazione collettiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camera di Commercio Lecco: i dipendenti protestano

LeccoToday è in caricamento