menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto di repertorio)

(foto di repertorio)

Cassago, minaccia di uccidere lo zio: arrestato ivoriano

L'uomo, affetto di disturbi psichici, avrebbe agito in preda ad un raptus di follia

Ha prima minacciato di uccidere lo zio con un cacciavite e ha poi aggredito i militari dell'Arma intervenuti per sedare il dissidio. Un raptus di follia si è concluso, per un cittadino della Costa d'Avorio, con l'arresto per i reati di resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

L'episodio risale a mercoledì sera, 10 febbraio. L'uomo, ospite di alcuni parenti a Cassago Brianza, ha aggredito il familiare brandendo un lungo cacciavite e minacciandolo di morte.

Gli altri parenti temendo un tragico epilogo hanno quindi lanciato l'allarme e sul posto sono subito giunti i Carabinieri che, stando a quanto riporta il quotidiano Il Giorno, prima di riuscire a disarmare l'uomo, hanno subito il medesimo trattamento.

L'ivoriano è quindi stato accompagnato in Caserma, dove ha passato la notte in una camera di sicurezza e l'indomani, giovedì 11, è stato processato per direttissima presso il Tribunale di Lecco.

Il giudice ha confermato l'arresto, ma concesso, sino alla prossima udienza, la libertà all'uomo affetto di disturbi psichici e quindi mentalmente seminfermo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Ferrate lecchesi: convenzione firmata, a maggio l'inizio dei lavori

  • Attualità

    Firma messa: cinque strade provinciali diventano di Anas

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento