rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Il caso / Germanedo / Via Belfiore

Cade in un tombino e rischia la vita: il Codacons diffida il Comune

L'associazione dei consumatori attacca l'Amministrazione di Lecco in merito all'incidente che ha coinvolto una donna di 32 anni davanti alle Poste di via Belfiore

Un incidente urbano che rischia di trasformarsi in tragedia, il Codacons che ora si scaglia contro l'Amministrazione e presenta una diffda al Comune di Lecco.

I fatti risalgono all'inizio di maggio, quando una 32enne è rimasta vittima di una brutta caduta in un tombino pericolante di via Belfiore, all'uscita dell'ufficio postale. Secondo i testimoni, la grata avrebbe ceduto al passaggio della donna, facendola così sprofondare all'interno con la gamba sinistra.

In ospedale 70 punti di sutura

La 32enne, che si trovava da sola in via Belfiore, è riuscita a chiamare aiuto nonostante una ferita evidente e la copiosa perdita di sangue. Un infortunio talmente grave da rendere necessario il trasporto al pronto soccorso del vicino ospedale Manzoni di Lecco, dove è stata poi medicata con 70 punti di sutura. 

"Ancora una volta a subire il lassismo della pubblica amministrazione è la cittadinanza: dobbiamo aspettare una tragedia prima che il Comune di occupi della manutenzione? - afferma il presidente del Codacons, l'avvocato Marco Maria Donzelli - Per questi motivi il Codacons presenterà una diffida al Comune di Lecco affinché intervenga tempestivamente per la manutenzione del tombino e l'efficientamento del manto stradale".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade in un tombino e rischia la vita: il Codacons diffida il Comune

LeccoToday è in caricamento