menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I dati di oggi nelle province lombarde

I dati di oggi nelle province lombarde

Coronavirus, il punto: in provincia di Lecco 11 nuovi contagi, in calo i decessi

Totale delle positività da inizio epidemia a quota 2.371. A livello regionale i contagiati sono aumentati di 500 unità, significativa diminuzione dei non ricoverati in terapia intensiva

Sono 11 i tamponi che da ieri a oggi sono risultati positivi al Sars-Cov2 in provincia di Lecco. Un trend ormai consolidato a eccezione del dato di domenica (54), in qualche modo però condizionato dalla festività del 1° maggio. Il totale nel nostro territorio sale a quota 2.371.

A livello regionale i casi positivi sono aumentati di 500 unità, un dato pressoché in linea con i giorni precedenti. I decessi continuano a essere sotto la tre cifre ma oggi, purtroppo, se ne registrano 95 contro i 63 di ieri e i 42 dell'altroieri. Prosegue il calo delle terapie intensive, dopo due giornate in cui non si erano liberati posti: -23. Significativo il -213 dei ricoverati non in terapia intensiva.

La situazione al 4 maggio

I dati dei contagi odierni e quelli dei giorni precedenti in Lombardia

- i casi positivi sono: 78.605 (+500)
ieri: 78.105 (+577)
l'altro ieri: 77.528 (+526)

- i decessi: 14.389 (+95)
ieri: 14.294 (+63)
l'altro ieri: 14.231 (+42)

- in terapia intensiva: 509 (-23)
ieri: 532 (=)
l'altro ieri: 532

- i ricoverati non in terapia intensiva: 6.201 (-213)
ieri: 6.414 (-195)
l'altro ieri: 6.609 (+80)

- i tamponi effettuati: 425.290 (+6.455)
ieri: 418.835 (+7.978)
l'altro ieri: 410.857 (+7.155)

- i dimessi: 53.237
- guariti: 4.269

Covid dati 5 maggio 2020 (1)-2

I casi per provincia con l'aggiornamento rispetto agli ultimi giorni

Bergamo: 11.550 (+12)
ieri: 11.538 (+85)
l'altro ieri: 11.453 (+59)

Brescia: 13.168 (+46)
ieri: 13.122 (+94)
l'altro ieri: 13.028 (+29)

Como: 3.364 (+32)
ieri: 3.332 (+19)
l'altro ieri: 3.313 (+20)

Cremona: 6.130 (+21)
ieri: 6.109 (+3)
l'altro ieri: 6.106 (+18)

Lecco: 2.371 (+11)
ieri: 2.360 (+16)
l'altro ieri: 2.344 (+54)

Lodi: 3.114 (+52)
ieri: 3.062 (+15)
l'altro ieri: 3.047 (+30)

Monza Brianza: 4.881 (+31)
ieri: 4.850 (+27)
l'altro ieri: 4.823 (+78)

Milano: 20.398 (+144) di cui 8.589 (+50) a Milano città
ieri: 20.254 (+186) di cui 8.539 (+48) a Milano città
l'altro ieri: 20.068 (+118) di cui 8.491 (+41) a Milano città

Mantova: 3.215 (+14)
ieri: 3.201 (+2)
l'altro ieri: 3.199 (+5)

Pavia: 4.551 (+29)
ieri: 4.522 (+32)
l'altro ieri: 4.490 (+34)

Sondrio: 1.223 (+13)
ieri: 1.210 (+29)
l'altro ieri: 1.181 (0=)

Varese: 2.891 (+53)
ieri: 2.838 (+55)
l'altro ieri: 2.783 (+68)

e 1.749 in corso di verifica.

Bolognini: «Governo fornisca mascherine trasparenti ai non udenti»

L'assessore della Regione Lombardia alle Politiche sociali, abitative e Disabilità Stefano Bolognini ha scritto una lettera al presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte per sollecitare il Governo a occuparsi con più attenzione dei non udenti.  L'emergenza coronavirus rischia, infatti, di rendere estremamente difficoltosa la quotidianità di migliaia di persone con deficit parziali o totali all'udito. 

Raccogliendo l'appello lanciato dall'Ente Nazionale Sordi, Bolognini ha chiesto a Roma di impegnarsi per acquisire mascherine trasparenti per la Lombardia e per tutto il Paese. «Per i non udenti la lettura delle labbra è spesso fondamentale per poter comunicare. Penso che il Governo - ha sottolineato l'assessore - debba adoperarsi per reperire mascherine trasparenti che in questo momento sono particolarmente difficili da acquistare sul mercato». 

«Nella lettera inviata al presidente Conte - ha proseguito Bolognini - ho chiesto al Governo di occuparsi di questa istanza il prima possibile. Condivido pienamente l'appello dell'Ente nazionale sordi che chiede la fornitura gratuita e la distribuzione delle speciali mascherine trasparenti. Sono indispensabili per garantire alle persone sorde di comprendere, leggendo sulle labbra dell'interlocutore, ciò che viene loro detto ma anche per farsi capire da famigliari e amici con lo stesso deficit».

Coronavirus, nei giorni più neri dell'epidemia a Lecco il numero dei morti è aumentato del 174%

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Fontana: «L'incidenza dei nuovi casi ci porterebbe in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento