menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Federcolori, la "prima volta" a Lecco: presente anche Confcommercio

Sabato l'incontro presso Palazzo del Commercio: presenti in vertici di Confcommercio Lecco che hanno salutato il presidente nazionale Calvi

Appuntamento di prestigio per Confcommercio Lecco. Infatti sabato scorso, 5 marzo, a Palazzo del Commercio si è svolto il Consiglio nazionale di Federcolori (Federazione Nazionale Commercianti Colori Vernici & Affini), la Federazione di imprese di Confcommercio Imprese per l’Italia guidata dal presidente Lorenzo Calvi.

A organizzare l’evento (l’anno scorso ospitato a Genova) è stato il presidente del Gruppo Colorifici di Confcommercio Lecco, Claudio Monticciolo, che è anche consigliere nazionale di Federcolori. “E’ la prima volta che Lecco ha l’onore di ospitare il Consiglio nazionale di Federcolori. Ringrazio Confcommercio Lecco per l’opportunità. E ringrazio il presidente Calvi per la disponibilità mostrata”.

Presenti sabato per un saluto anche i vertici di Confcommercio Lecco: il presidente Peppino Ciresa e il direttore Alberto Riva. In particolare, in apertura dei lavori il presidente Ciresa ha evidenziato l’importanza dei piccoli negozi e delle realtà di vicinato “che devono lottare contro la grande distribuzione che fa disastri: purtroppo ancora oggi molti Comuni, in tutta Italia, si “vendono” per qualche rotonda o per qualche chilometro di asfalto e aprono le porte a super e ipermercati che sconvolgono l’equilibrio commerciale e costringono i piccoli negozi a chiudere”.


“Il momento che stiamo vivendo come categoria è indubbiamente complesso: da un lato assistiamo alla difficoltà di spesa dei consumatori, dall’altro a una desertificazione dei negozi nelle periferie – ha spiegato il presidente Lorenzo Calvi - Chi sopravviverà? La specializzazione non basta più. Oggi bisogna usare al meglio  i mezzi elettronici, sfruttando le enormi potenzialità di internet e della rete. Così come bisogna modificare profondamente l’impostazione dei nostri negozi  rendendoli più attrattivi. Gli obiettivi di Federcolori? Lavorare per portare avanti le istanze della categoria e per risolvere i diversi problemi, puntando ad aumentare i nostri associati”. Calvi ha voluto anche ringraziare Confcommercio Lecco: “Qui a Lecco mi sento più a casa che a Torino…”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento