menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furti di rame: allarme per la crescita del fenomeno

Il fenomeno dei furti di rame crea particolare disagio perché spesso provoca l'interruzione di pubblici servizi essenziali con ripercussioni di natura economico/sociale di particolare rilievo e possibili implicazioni di ordine e sicurezza pubblica.

l problema è assai avvertito anche in ambito europeo ragion per cui Europol (agenzia dell'Unione Europea per la lotta al crimine), ha recentemente organizzato una 2A Conferenza dell'Unione Europea sul fenomeno del furto di metalli all'interno dell'Unione Europea alla quale ha preso parte anche l'Italia.

Per ciò che concerne la Provincia di Lecco, questi sono i primi risultati inerenti i controlli effettuati dalle Forze di Polizia:

QUESTURA: N.44
CARABINIERI: N.28
GUARDIA DI FINANZA: N.6
CORPO FORESTALE DELLO STATO: N.2
POLIZIA FERROVIARIA: N.4

La Direzione Centrale della Polizia Criminale, particolarmente attenta al fenomeno, aderendo all'iniziativa, ha coordinato gli aspetti organizzativi della massiva azione di prevenzione e contrasto in ambito Nazionale.

Lo scorso anno il Dipartimento della Pubblica Sicurezza aveva favorevolmente accolto l'iniziativa promossa da Europol, denominata actìon day che si era svolta il 27 e 28 maggio contemporaneamente in 18 stati membri; l'Italia si era collocata tra gli Stati che con maggiore efficacia avevano contrastato il fenomeno durante l’actìon day grazie al notevole riscontro dato dai Prefetti, dalle Forze di Polizia e dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Anche quest'anno la Direzione Centrale della Polizia criminale, aderendo all’action day promosso da Europol in 20 Stati Membri, ha pianificato e coordinato una grande attività contro i furti di rame con il coinvolgimento della Polizia di Stato, dell'Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, de! Corpo Forestale dello Stato. dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, delle Autorità Provinciali di Pubblica Sicurezza, delle polizie e degli enti locali al fine di porre in essere dispositivi di controllo capillari ed efficaci.

I primi dati acquisiti con l'action day, avvenuto nei giorni del 21 e 22 maggio, confermano perfomance in attesa con le aspettative. Grazie anche ad azioni come questa, che denotano un impegno istituzionale strutturato su base nazionale, lo Stato dimostra la sua decisa e concreta risposta ad un fenomeno che spesso ha delle importanti ripercussioni sociali ed economiche.

Foto: TorinoToday

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento