menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto FB di Giro d'Italia)

(foto FB di Giro d'Italia)

"Giro d'Italia" nel Lecchese: attenzione alla viabilità

15ª tappa Valdengo-Bergamo di passaggio domenica 21 maggio, tra le ore 14:00 e le ore 16:00

"Giro d'Italia" verso la provincia di Lecco, che - domenica 21 maggio - si tingerà di rosa con il passaggio dei corridori impegnati nella 15ª tappa Valdengo-Bergamo.

Il Prefetto di Lecco, Liliana Baccari, ha emenato un'ordinanza per permettere il passaggio sicuro dei ciclisti sulle strade lecchesi, provinciali e comunali. Si legge: "per ciò che concerne la chiusura delle arterie stradali interessate, l'interdizione al traffico, come concordato con la Questura e la Polizia Stradale, avverrà 1 ora prima rispetto all'orario del passaggio dei concorrenti come indicato nella cronotabella (in allegato, ndr), e fino al passaggio del veicolo recante il cartello mobile fine gara ciclistica (bandiera rossa)".

La sospensione temporanea della circolazione lungo il percorso di gara è, così, prevista:

  • Cassago Brianza: chiusura totale della SP 48 e divieto di sosta temporaneo con rimozione forzata in via S. Allende e via N. Sauro (dal numero civico 49/b al 84) dalle ore 12.30 alle ore 15.30

  • Cremella: chiusura di Via Cadorna SP 48 dalle ore 13.00 alle ore 15.30

  • Barzanò: chiusura SP 51 La Santa

  • Barzago - Bevera: chiusura della SP 51 La Santa e di Via Beldosso verso SP 342 dalle ore 13.00 alle ore 16.00

  • Sirtori: chiusura SP 342

  • La Valletta Brianza: chiusura SP 342

  • Santa Maria Hoè: chiusura SP 342

  • Olgiate Molgora: chiusura SP 342

  • Calco: chiusura SP 342 (Via San Vigilio - Largo Pompeo - Via Nazionale) e strade laterali (compresi accessi privati) dalle ore 13.45 alle ore 15.15

  • Brivio: chiusura SP 341 dalle ore 13

cronotabella giro italia-2

La descrizione tecnica della tappa (da www.giroditalia.it).
Si parte da Valdengo già città di partenza del Giro nel 2014. I primi 150 km sono completamente pianeggianti con i consueti ostacoli della viabilità (rotatorie, spartitraffico, etc) in quasi tutti i centri cittadini. Dopo Zogno la corsa affronta le salite di Miragolo San Salvatore (inedita) e Selvino (ultimo GPM nel 1995 a Tony Rominger). Dopo Selvino segue una lunga discesa intervallata da tornanti e 9 km di avvicinamento fino alla città alta e poi al traguardo. Ultimi chilometri attraverso Bergamo Alta salendo alla Porta Garibaldi e poi (con 200 m in acciottolato) a Largo Aperto. Nella prima parte le pendenze sono sempre sopra il 10% (max 12%). A 1800 m dall'arrivo svolta secca con breve strettoia per il superamento della Porta Sant'Agostino. Dopo l'ultimo chilometro ampia curva a sinistra per immettersi nel rettilineo che conduce all'arrivo. Retta finale di 800 m, larghezza 7.5 m su fondo asfaltato in discesa nella prima parte e pianeggiante poi.

planimetria tappa giro italia-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento