Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

"Grande Lecco", è quasi un plebiscito: «Porterebbe vantaggi economici»

Si è chiuso il nostro sondaggio: per il 60% dei votanti l'accorpamento dei 13 Comuni è un'occasione da cogliere. Solo il 20% contrario

I lecchesi credono al progetto de "La Grande Lecco". È davvero eloquente il risultato del nostro sondaggio, lanciato una decina di giorni fa per tastare il polso della cittadinanza su un argomento decisamente "caldo".

Il 60% delle centinaia di votanti si è dichiarato favorevole perché "può generare vantaggi economici" per i Comuni coinvolti. Il 20% si è espresso contro, mentre per il 9% deve coinvolgere meno di tredici comuni. Più indietro le altre opzioni.

Il sondaggio si è chiuso sabato sera, allo scadere del mese di marzo. L'idea de "La Grande Lecco" nelle ultime settimane ha creato un acceso dibattito. Il progetto, di cui in realtà si parla da decenni, riguarda la possibilità di dare vita a un'unica città che fonderebbe Abbadia Lariana, Ballabio, Civate, Galbiate, Garlate, Lecco, Malgrate, Mandello del Lario, Morterone, Olginate, Pescate, Valmadrera e Vercurago. Ad averlo rilanciato, recentemente, è Appello per Lecco. 

La presentazione del libro

L'obiettivo, dunque, è costruire una città da centomila abitanti, che possa offrire ai cittadini i servizi e i cittadini di una metropoli lombardia. «Non abbiamo più possibilità di svilupparci all’interno - ha spiegato Corrado Valsecchi, assessore comunale e fondatore di Appello per Lecco - Un giro delle sponde del lago in barca richiede venti minuti, un giro a piedi intorno al lago non arriva a venti chilometri e passa per vari comuni. Dobbiamo ragionare in maniera diversa, ci serve qualcosa di diverso. Siamo noi gli artefici e i protagonisti del nostro futuro».

Al momento, in attesa di tastare il polso dei sindaci, si registra l'interesse di una buona fetta di lecchesi, come dimostrano (di seguito all'articolo) i risultati del sondaggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Grande Lecco", è quasi un plebiscito: «Porterebbe vantaggi economici»

LeccoToday è in caricamento