menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio alla Piccola, l'ira degli ambulanti: "Basta degrado"

A provocare il rogo un braciere usato dai senzatetto nel vecchio stabile delle Ferrovie. Brivio: "Imporremo la chiusura dell'edificio"

"Le proteste dei commercianti sono giustificate. Chiederemo alle Ferrovie di impedire qualsiasi accesso all'edificio della Piccola. Da parte nostra intanto, rimetteremo in ordine l'intera area". Ad affermarlo è il sindaco Virginio Brivio, all'indomani dell'incendio, per fortuna solo domato, che ieri, mercoledì 17 giugno, ha interessato il vecchio edificio di proprietà di Rfi posto al fianco dell'area mercato.

Un'episodio che ha sollevato grande preoccupazione. A lanciare l'allarme, intorno alle 16, sono stati proprio alcuni ambulanti, dopo aver notato del fumo uscire dallo stabile. Sul posto sono immediatamente giunti i vigili del fuoco di Lecco, che nel giro di poco più di un'ora, sono riusciti a domare le fiamme. 

Stando a una prima ricostruzione, ancora però da confermare, a generare le fiamme sarebbe stato un braciere utilizzato dai senzatetto che saltuariamente troverebbero dimora all'interno dell'edificio.

"Ma al di là delle cause del rogo, è la situazione complessiva che non può più essere tollerata - afferma Alberto Riva, direttore di Confcommercio - Da tempo gli ambulanti lamentano l'incuria complessiva in cui giace l'area della Piccola. Sporcizia, buche nel pavimento, recinzioni che vanno in pezzi sono all'ordine del giorno. Persino altri principi di incendio erano già stati segnalati in passato. Così non si può andare avanti. Penso che una delle priorità della nuova Amministrazione sia proprio risolvere questo problema".

Sul tema interviene il sindaco Brivio, fresco di rielezione. "Le proteste degli ambulanti sono comprensibili - afferma - Da tempo abbiamo chiesto alle Ferrovie di impedire gli accessi a quell'edificio. Abbiamo sottoposto nuovamente la questione a Rfi e presto dovremmo procedere con un'apposita ordinanza, per imporre alle Ferrovie, in qualità di proprietaria dello stabile, di metterlo in sicurezza. Quanto alla pulizia dell'area, posso assicurare ai commercianti che la sistemazione della Piccola è una nostra priorità".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Priscilla cerca casa: «È dolcissima»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento