Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Via Gaetano Previati

Lecco, Politecnico e Rotary consegnano il "Premio di Studio 'Laure Larouzè'"

Proposte progettuali per interventi di Social Housing in località Porto di Mare - Milano

Si è tenuta oggi 07 febbraio 2017 alle ore 17:30 presso l’aula B2.3 del Polo territoriale di Lecco la premiazione del Premio di Studio “Laure Larouzè SUSTAINABLE_BUILT_ENVINRONMENT” - A new Eco-district Pilot and Smart Social Housing in Porto di Mare area in Milan”, rivolto agli studenti della laurea magistrale in Building and Architectural Engineering della Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni del Politecnico di Milano.

Il premio, giunto alla sua XV edizione, è stato promosso dal Polo territoriale di Lecco, in collaborazione Rotary Club Lecco Manzoni.

Lo scopo dell’iniziativa è quello di stimolare la partecipazione attiva e l'approccio proattivo degli studenti incrementando il livello di conoscenza e di indagine di tutti i componenti integrati che influiscono nella progettazione architettonica e urbana.

Il tema del concorso è la trasformazione e riqualificazione urbana e ambientale attraverso la realizzazione di un intervento housing sociale sostenibile di Porto di Mare, una località nella zona sud-est di Milano alle porte del Parco Agricolo Sud.

Gli studenti hanno formulato proposte progettuali innovative per una rigenerazione urbana composita, che prevedesse la riqualificazione architettonica delle preesistenze, la rifunzionalizzazione degli spazi aperti e la valorizzazione delle potenzialità paesaggistiche della zona, con l’obiettivo di ottenere armoniose connessioni con il contesto sociale, economico e residenziale esistente.

Gli elaborati sono stati valutati da una commissione giudicatrice che ha decretato i progetti migliori considerando la ridefinizione funzionale degli edifici con particolare attenzione alle tecnologie adottate in un’ottica di risparmio energetico e alla sostenibilità ambientale.

Primo classificato è risultato il progetto realizzato da Sara Chiste, Ayumu Magome, Yavus Selim e Aurelie Van Wylick. La commissione ha apprezzato in modo particolare la buona integrazione dello spazio pubblico e privato con l’impianto del social housing e ha trovato interessante la permeabilità con il sistema del verde. Pregevole inoltre la soluzione dello spazio di relazione sociale organicamente integrato all’architettura dell’edificio.

Secondo posto per il progetto di Alessandro Angarano, Milad Moghary, Ismail Seleit e Tong Zhang di cui la giuria ha trovato interessante l’interpretazione in chiave contemporanea della tradizionale tipologia a corte. Molto approfondita l’analisi delle diverse componenti del masterplan, dell’architettura e degli aspetti energetici e tecnologici.

Terzo classificato il lavoro presentato da Qi Qi Cao, Himad Heer e Gabriele Mansueto apprezzato per la relazione sviluppata tra gli edifici, gli spazi comuni e privati e le aree verdi del masterplan.

Data la qualità dei lavori presentati al concorso, i giurati hanno deciso di assegnare anche due menzioni, la prima al lavoro realizzato da Nazanin Mazhari Abadi, Yibin Yang, Gulin Kurtca e Rakshith Uk per l’nteressante e originale organizzazione degli spazi di relazione strutturati all’interno degli edifici e la seconda al progetto di Sofia Bigoni, Akshit Gupta, Michail Mousmoulis e Margaret Rose Sisila, ritenuto meritevole per l’articolazione degli spazi aperti e la buona definizione dell’impianto residenziale a corte.

La giuria:

- Manuela Grecchi, Prorettore del Polo territoriale di Lecco

- Gabriele Masera, Docente di “Technological design”

- Maurizio Venturi, Smarter cities, IBM Italia

- Stefano Valvason Direttore Generale A.P.I. Associazione Piccole e Medie Industrie

- Giancarlo Alderighi, Past President del Rotary Club Lecco Manzoni

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecco, Politecnico e Rotary consegnano il "Premio di Studio 'Laure Larouzè'"

LeccoToday è in caricamento