menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Quella di un'annessione della Lombardia alla Svizzera è un'idea che a volte torna a proporsi

Quella di un'annessione della Lombardia alla Svizzera è un'idea che a volte torna a proporsi

La Lombardia annessa alla Svizzera? Un giornale elvetico stila il "piano"

La solita idea-provocazione torna a rimbalzare dalla vicina Svizzera

Per come è stato presentato da un quotidiano di Zurigo, Neue Zuercher Zeitung, non è affatto una "boutade", ma un'idea seria da realizzare nel lungo periodo, entro il 2050. Peccato che ci sia un piccolo problema: la realtà delle cose è diversa dalla fantasia. Parliamo dell'inglobamento-annessione della Lombardia alla Svizzera (erano già state raccolte migliaia di firme). La proposta, come divertissement di metà luglio, sta facendo discutere e non poco. 

Una idea che ogni tanto viene ripresa e riproposta, ma che questa volta non è "isolata" ma viene spiegata con dovizia: s'inserirebbe in un processo di espansione complessivo del Paese elvetico, i cui confini sono sostanzialmente fermi al 1815 (post Congresso di Vienna).

L'idea del giornale elvetico: prendere la Lombardia

La Lombardia in questo quadro sarebbe soltanto uno degli innesti previsti dall'idea della NZZ: gli altri sono Baden-Wuerttemberg (dalla Germania), Savoia (dalla Francia) e Val d'Aosta e Sud-Tirolo (sempre dall'Italia). 

La sola Lombardia infatti porterebbe a un disequilibrio dei cantoni "italiani", facendoli di fatto diventare maggioranza della popolazione. Altri innesti servirebbero quindi da riequilibrio in favore della attuale maggioranza di lingua tedesca e della "prima minoranza", quella francese.

La Lombardia, scrive la NZZ, condivide con la Svizzera (e la Baviera) la cosiddetta "Banana Blu", una zona europea a forma di banana che rappresenta la parte del continente più avanzata dal punto di vista tecnologico ed economico. E la NZZ prospetta anche che, con questo sostanziale allargamento, la Svizzera potrebbe anche diventare membro permanente del Consiglio di Sicurezza dell'Onu e, perché no?, partecipare al G7.

Una suggestione, logicamente. Anche perché si scontrerebbe, quantomeno, con problemi costituzionali italiani, visto che la nostra Carta prevede che il Bel Paese sia indivisibile. Insomma, una opzione poco praticabile. Che però a più riprese viene messa sul piatto. Non solo dai "leghisti" del Canton Ticino, ma anche da non pochi lombardi che, in "segreto", sognano l'annessione.

Qualche anno addietro l'allora ministro della difesa elvetico Ueil Maurer aveva azzardato che l'annessione della Lombardia non sarebbe stata un grande problema, visto che da sola rappresenta il 90% degli scambi commerciali svizzeri. Ma la dichiarazione provocò un incidente diplomatico e fu seguita da scuse ufficiali.

(da MilanoToday.it)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento