menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lotta alla processionaria in città: 151 i nidi rimossi da giardini pubblici e parchi

Il Comune di Lecco, nel mese di dicembre 2017, ha effettuato un intervento di contenimento del lepidottero responsabile di infestazioni di alberi di conifere (principalmente pino nero, pino silvestre e cedro)

Nell’ambito della lotta alla processionaria, obbligatoria ai sensi del Decreto Ministeriale del 2007 recante appunto “Disposizioni per la lotta obbligatoria contro la processionaria del pino”, il Comune di Lecco, nel mese di dicembre 2017, ha effettuato un intervento di contenimento del lepidottero responsabile di infestazioni di alberi di conifere (principalmente pino nero, pino silvestre e cedro), sulle aree di sue proprietà.

La processionaria del pino è definita un fitofago endemico in Italia che, a causa degli apparati urticanti presenti sulle larve, può nuocere gravemente alla salute degli animali e provocare reazioni allergiche, nonché irritazioni alla cute, alle mucose, agli occhi e alle vie respiratorie dell’uomo. Per questi motivi è necessario prevenire le pullulazioni dell'organismo nocivo e il Comune di Lecco ha effettuato, a mezzo del Consorzio Forestale Lecchese, al quale ha aderito in qualità di socio non conferente, un intervento di contenimento della processionaria, realizzato in due fasi: una prima fase di monitoraggio degli alberi di pino e di cedro con individuazione dei nidi e una seconda fase di rimozione. L’intervento ha interessato i terreni di proprietà comunale: parchi pubblici, giardini di scuole materne ed elementari e aree boscate nel rione di Santo Stefano.

1801 lotta processionaria

Il monitoraggio ha preso in esame 314 piante di pino e cedro presenti nelle aree di proprietà comunale, sulle quali sono stati individuati e rimossi 151 nidi di processionaria.

In particolare, sono stati rimossi 55 nidi di processionaria nei parchi e nei giardini comunali, così suddivisi:

Località

Specie Arborea

N. nidi rimossi

Villa Guzzi – via allo Zucco

P. Nigra (3 piante infestate)

52

Case Comunali via Vercelloni

Cedri (2 piante infestate)

2

Giardino via Santo Stefano

P. Nigra e Cedri (1 pianta infestata)

1

Mentre 96 nidi di processionaria sono stati rimossi e dalle aree boscate di proprietà comunale nel Rione di Santo Stefano:

Località

Specie Arborea

N. nidi rimossi

Via Stelvio

Pino Nero e Strobo

17

Orti comunali

Pino Nero

26

Campo sportivo San Francesco

Pino Nero

53

Gli interventi di rimozione dei nidi di processionaria su aree di proprietà comunale si sono conclusi con esito positivo il 31 dicembre 2017.

Come ogni anno, indispensabile è la collaborazione dei cittadini, ai quali è demandato un analogo obbligo di intervento, sulle aree di loro proprietà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento