Cronaca

Barzago: nuovamente sospeso il processo a carico della mamma arruolatasi nell'Isis

Fuggì da Lecco con il figlio di 6 anni, abbandonando due figlie, per arruolarsi nell'Isis. Di lei non c'è ancora nessuna traccia

Valbona Berisha, militante dell'Isis scappata in Siria nel 2014

Valbona Berisha, donna di cittadinanza albanese residente a Lecco, nel dicembre del 2014 abbandonò il marito e le due figlie, prese il figlio di soli sei anni e scappò in Siria per arruolarsi nelle fila dell'Isis, al culmine di un percorso di radicalizzazione che l'ha portata a sposare la causa estremista.

L’albanese avrebbe messo anche il figlio a disposizione degli squadristi, obbligandolo a frequentare un campo di addestramento.

Barzago: "Le Iene" sulle tracce della mamma foreign fighter

Della donna, accusata di sequestro, e del piccolo, che aveva fatto sapere al padre di voler tornare in Italia, si sono perse le tracce. Tanto che il procedimento in fase di udienza preliminare a carico della donna, già sospeso una volta, è stato nuovamente bloccato in base alla legge del 2014 sulla sospensione dei procedimenti "nei confronti degli irreperibili", che, dunque, non risultano essere a conoscenza dell'imputazione a proprio carico.

La conclusione delle ricerche che il gip di Milano Guido Salvini, non può essere meno incoraggiante per il padre che continua la sua lotta ed è andato in Siria ben due volte a cercarli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barzago: nuovamente sospeso il processo a carico della mamma arruolatasi nell'Isis

LeccoToday è in caricamento