menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Elisoccorso a Como

Elisoccorso a Como

Malore fatale mentre passeggia sul Bollettone: muore un uomo

Al 65enne è stato fatale un attacco cardiaco durante un'escursione complicata dalla neve, dal ghiaccio e dal rigide temperature

Un escursionista è morto mercoledì 28 febbraio 2018 sul Bollettone, vicino al rifugio Capanna Mara, nel territorio di Albavilla. Secondo le prime ricostruzioni si sarebbe trattato di un malore. L'allarme è scattato intorno alle 11. Sul posto gli uomini del soccorso alpino e l'elicottero del 118. Allertati anche i carabinieri di Como. Per l'uomo, un 65enne, non c'è stato niente da fare. La salma è stata trasportata all'ospedale Sant'Anna di San Fermo della Battaglia. “

Decisamente scosso il gruppo di escursionisti che si erano recati nelle vicinanze del rifugio Riella di Palanzone (Co), quando, nel bel mezzo alla passeggiata, piuttosto complicata per la neve diventata giaccio a tratti e per le temperature che in questi giorni si son mantenute sotto -10 gradi, uno di loro, un uomo di 65 anni, è stato colto da un malore ed è deceduto.

Passeggiata mortale

Si ipotizza che la comitiva sia partita dall’Alpe del Viceré, un gruppo di 6 persone, fra le quali l’uomo vittima dell’improvviso attacco cardiaco.

I soccorsi sono stati allertati verso le 11 del mattino: l’elisoccorso di Areu, alzatosi in volo verso le 11 che però, a causa della bassissima visibilità per colpa della neve, ha sorvolato l’Alpe del Viceré, la Capanna Mara e il Bolletone senza riuscire a trovare le persone. All’Alpe è arrivato anche il soccorso alpino. “Ci preparavamo per il pranzo nella Locanda del Viceré prima di mezzogiorno, quando abbiamo visto arrivare il soccorso alpino, lì abbiamo allora capito il perché dell’elicottero che sorvolava basso sull’Alpe. La visibilità era davvero poca, la neve continuava a cadere dando un’spettacolo bellissimo. Non sapevamo che a pochi chilometri un uomo, magari per la stessa neve e freddo, perdeva la vita cosi all’improvviso” ci racconta Andrea, assiduo camminatore di queste montagne e uno dei pochi abitanti della zona del Viceré.

La salma dell'uomo è stata trasportata in ospedale, al "Sant’Anna" di Como.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento