menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno dei due ladri in azione, ripreso dalle telecamere di sorveglianza della tabaccheria

Uno dei due ladri in azione, ripreso dalle telecamere di sorveglianza della tabaccheria

Oggiono, rubavano dai videopoker durante le partite: due arresti (VIDEO)

I due trentenni avevano trovato il modo di manomettere l'erogatore delle monete e simulavano continue vincite

Giocavano ai videopoker e intanto li manomettevano per rubare il denaro contenuto negli apparecchi: per questo due giovani sono stati arrestati dai carabinieri di Oggiono nel pomeriggio di ieri 4 marzo.

Da qualche giorno i militari ricevevano segnalazioni da parte di alcuni esercenti, che denunciavano ammanchi di denaro dalle “macchinette” installate nei loro locali: uno di loro in particolare, dopo aver notato due ragazzi compiere dei movimenti inusuali attorno a un videopoker, aveva avvisato la caserma, fornendo anche la targa dell’auto su cui aveva visto allontanarsi il duo.

I militari hanno quindi iniziato a cercare il veicolo, una Bmw con targa romena, rintracciandolo di nuovo a Oggiono nel pomeriggio di ieri, grazie alle telecamere installate dal Comune.

Quando l’auto si è fermata in viale Europa e M.V. e A.L., entrambi nati in Romania nel 1985, sono entrati in una tabaccheria, i carabinieri si sono appostati in osservazione, contattando nel frattempo il gestore, il quale ha confermato la presenza nel locale di due giovani verosimilmente provenienti dall’est Europa, che in quel momento stavano giocando su due videopoker, spostandosi continuamente.

Usciti dal locale, meno di mezz’ora dopo, i due si sono diretti alla Bmw, ma hanno trovato i carabinieri ad attenderli: le immagini delle telecamere a circuito chiuso installate nel locale e l’intervento del tecnico Sisal, chiamato immediatamente, hanno inchiodato i due trentenni e di svelare la dinamica furto che avevano appena messo in pratica.

Il metodo utilizzato dai due era il seguente: approfittando della posizione dell’apparecchio, generalmente fuori vista e quindi difficilmente controllabile dai gestori dei locali, i due iniziavano una partita e, con un piccolo attrezzo di metallo, forzavano il sistema di erogazione delle monete, in modo che il denaro cadesse nella “culla” della macchina, simulando di aver ottenuto una combinazione vincente. Il rumore delle monete in caduta, infatti, era quello che si sente da ogni videopoker in caso di vincita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con la perquisizione sono stati trovati addosso ai due ladri, entrambi residenti a Pioltello (Mi), più di 300 euro, bottino del furto messo in atto poco prima. I carabinieri li hanno dunque arrestati e portati alla caserma di Merate, dove si trovano in camera di sicurezza, in attesa dell’udienza di convalida fissata per oggi.

I carabinieri, nel frattempo, stanno indagando per accertare il coinvolgimento dei due in altri episodi analoghi e la presenza di eventuali complici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento