Premana, dalla Regione i fondi per fronteggiare i danni del maltempo

450mila euro dal Pirellone per la messa in sicurezza delle aree colpite dai dissesti idrogeologici negli ultimi mesi. I lavori potranno partire già entro la fine dell'anno.

Premana

Buone notizie per Premana: la Regione stanzierà dei fondi per i lavori di ripristino delle aree più colpite dal maltempo degli ultimi mesi.


Al Comune sono stati assegnati 450mila euro che arriveranno nel 2015, ma sono già stati inseriti nel bilancio di quest'anno per poter avviare i progetti.


I fondi regionali serviranno per la manutenzione e la messa in sicurezza delle strade danneggiate dalle piogge, dell'area delle case popolari, colpita da lo scorso dicembre da una frana, e le tutte le altre zone in cui si sono verificati dei dissesti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto in valle San Martino per la scomparsa a 54 anni del dentista Roberto Carrara

  • Ottanta pecore dirette in alpeggio cadono e annegano nel torrente

  • Viveva legato sul balcone: cagnolino tratto in salvo dalle guardie ecozoofile

  • Lutto nell'alpinismo: addio a Matteo Pasquetto, grande amico dei Ragni Lecco

  • Turismo: tampone entro 48 ore per chi rientra da Spagna, Croazia, Malta e Grecia

  • Travolti e uccisi da una frana in Valmalenco: il padre della bimba ricoverato al "Manzoni"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento