menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Gazze ladre" in azione a Lecco, ma la vittima non ci casca e allerta a Polizia

I fatti nel pomeriggio di mercoledì 21 giugno in Piazza Garibaldi

Si sono avvicinate ad un uomo seduto, solo, su una panchina di Piazza Garibaldi, proponendogli una prestazione sessuale in cambio di 20 euro, le donne fermate dagli agenti della Polizia nel pomeriggio di ieri, mercoledì 21 giugno.

I fatti a Lecco, quando le malviventi hanno avvicinato la vittima prescelta, chiedendogli non solo un rapporto sessuale a pagamento, ma anche se fosse in possesso di un'auto dove poterlo consumare. Un campanello d'allarme che ha insospettito il signore che, quindi, ha allertato il 112.

I poliziotti, a conoscenza delle recenti segnalazioni di analoghi approcci concretizzatisi in furti con destrezza, si sono portati sul posto e hanno individuato le sospette, per accompagnarle in Questura e - lì - identificarle (uno è risultata avere precedenti di Polizia per furto con strappo, ndr).

Gli accertamenti hanno, poi, permesso di accertare che le malviventi erano state sottoposte, in mattinata, ad un controllo presso un'area di servizio lungo la Statale 36, mentre si trovavano a bordo di una vettura in compagnia di 2 connazionali di origine rumena, entrambi con precedenti per reati contro il patrimonio e per spaccio di sostanze stupefacenti, rintracciati sul lungolago cittadino ed accompagnati in Questura per il foto-segnalamento, poiché avevano esibito documenti contraffatti.

Per tutti e 4 i soggetti sono state avviate le procedure per il foglio di via obbligatorio da Lecco.

La Questura invita la cittadinanza a segnalare e/o denunciare casi analoghi avvenuti nel Lecchese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento