menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un fotogramma dalle intercettazioni di "Insubria"

Un fotogramma dalle intercettazioni di "Insubria"

Qui Lecco libera sull'indagine Insubria: "Con Metastasi collegamenti forzati"

Gli attivisti pubblicano sul sito un comunicato in cui invitano la stampa alla prudenza.

L'associazione Qui Lecco libera interviene nel dibattito scatenato dall'indagine "Insubria", che ha portato all'arresto di 40 persone martedì 18 novembre, di cui 18  solo nella provincia di Lecco, invitando alla prudenza nel forzare collegamenti tra questa indagine e l'inchiesta "Metastasi". Un invito rivolto soprattutto alla stampa.

«I fatti di Insubria obbligano a mantenere alta la guardia ma suggeriscono prudenza - scrivono gli attivisti sul loro sito - Chi tira linee forzate tra questa operazione e Metastasi ci sembra più interessato all’effetto, e alla copie vendute, che al merito. Anche ad una semplice lettura dell’ordinanza di custodia cautelare emergono infatti ipotetiche condotte del tutto diverse e distanti dai fatti dell’operazione di aprile».

«E la cesura secca con il mondo politico e imprenditoriale, ordinanza alla mano - prosegue il post - mostra la caratura dei personaggi arrestati. Alcuni, come Giovanni Marinaro, sono una vecchia conoscenza per chi si occupa della materia, nei confronti del quale 4 anni fa, non stamattina, riportavamo conversazioni interessanti.»

Qui Lecco libera non risparmia a "certa stampa" l'affondo polemico: «Alcuni organi di stampa locali, taluni latitanti allora, pescano a piene mani dal nostro lavoro, talvolta senza citarci, purtroppo, per trovare gambe ad un resoconto che obiettivamente non ha carica, tessuto, influenza paragonabili ad altre inchieste. Dunque, con lo stesso rigore con il quale abbiamo incrociato e interpretato altri fatti (non limitandoci a copiare comunicati stampa dei carabinieri), diciamo ora che la ‘ndrangheta non è cinema, locandine e prime pagine strombazzate su cene o rituali».

«Nei prossimi giorni torneremo a parlarne - promette l'associazione - con sviluppi dal fascicolo di Metastasi. Meno teatrali ma forse più interessanti per il tessuto lecchese».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento