menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Accusato di "tratta e commercio di schiavi": estradato giovane residente a Malgrate

E.T., classe 1987, era ricercato dalla Autorità giudiziare francesi: su di lui pendeva un mandato d'arresto internazionale

Nella giornata di ieri, 26 settembre, il personale della Polizia di Stato – Squadra Mobile di Lecco, su segnalazione pervenuta dalla Direzione Centrale della Polizia Criminale Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia, relativa alla possibile presenza sul territorio lecchese di un soggetto destinatario di un mandato di arresto Europeo emesso dalle Autorità francesi per “tratta e commercio di schiavi”, “istigazione, sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione” ed “associazione a delinquere”, ha predisposto e svolto una mirata attività d’indagine per verificare l’attendibilità della notizia.


Gli agenti della Squadra Mobile sono riusciti a rintracciare il citato soggetto, E.T., classe 1987, di nazionalità nigeriana, presso il proprio domicilio sito nel Comune di Malgrate. Il reo, in esecuzione del citato mandato di arresto Europeo, è stato tratto in arresto e trasferito presso la casa circondariale di Lecco, in attesa di essere estradato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Lecco: lunedì 10 aprono le prenotazioni dei vaccini per la fascia 50-59 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento