menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lecco culla di cellule terroristiche? Affermazioni shock in tv a "La Gabbia"

Insorge la Lega: "Brivio riferisca cosa sa e come intende mantenere la sicurezza"; il Sindaco: "Non ci sono elementi per dirlo"

Cellule di terroristi islamici nel Lecchese? È una notizia che, se confermata, potrebbe destare seriamente preoccupazione, quella emersa nella serata di mercoledì18 novembre durante la trasmissione "La Gabbia" andata in onda su La7.

Durante il programma condotto da Gianluigi Paragone, la città è stata citata, assieme ad altre località lombarde (Cremona, Bergamo, e il comune brianzolo di Renate) come luoghi in cui possono essersi radicati possibili "focolai" di integralismo che potrebbe sfociare in attività terroristiche, e per questo sarebbero "attenzionati dai servizi segreti".

Immediata è arrivata la reazione della Lega nord lecchese, con la capogruppo in Consiglio comunale Cinzia Bettega che ha presentato una interrogazione urgente al Sindaco, Virginio Brivio, perché riferisca su quali e quante informazioni in merito abbia avuto dalla Questura, e cosa intenda fare per limitare il potenziale pericolo per la cittadinanza.

Lo stesso Brivio ha risposto a stretto giro, affermando che Palazzo Bovara non ha avuto informazioni in merito alla presenza di potenziali estremisti sospetti in città, e che non ci sono elementi che potrebbero confermarlo. Ulteriori spiegazioni, però, dovranno arrivare da Prefettura e Questura, a cui il Sindaco si è rivolto immediatamente per avere informazioni approfondite.

Guarda qui la puntata de "La Gabbia"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento