Cronaca

Varenna Straniero: "Preoccupati per le ripercussioni che avrà il nuovo Pgt. La Giunta intervenga"

Anche il consigliere regionale del P.D. Raffaele Straniero interviene sulla delicata questione del PGT di Varenna

L'assemblea pubblica sul PGT a Varenna

Il consigliere regionale del P.D. commenta preoccupato sull'impatto del prossimo PGT di Varenna:  "Siamo preoccupati per le ripercussioni che avrà il nuovo Pgt. La Giunta intervenga. Nonostante il parere negativo espresso da Regione Lombardia e Provincia di Lecco, il Giunta comunale di Varenna lo scorso 13 marzo ha approvato il nuovo Piano di governo del territorio che prevede per il futuro la costruzione di due isolotti artificiali nella baia di Olivedo, la perla del lago di Como, su cui edificare un resort da 120 posti letto, più negozi, ristoranti, un maxi parcheggio e un porto".

"Condividiamo la  preoccupazione dei tanti cittadini e delle associazione ambientaliste contrarissime a questo deturpamento del paesaggio" dichiara il consigliere regionale del PD Raffaele Straniero, primo firmatario di un'interrogazione ad hoc indirizzata
all'assessore regionale al Territorio Viviana Beccalossi. "Cosa intende fare la Giunta al riguardo visto che solo pochi mesi fa, nel dicembre 2013, redarguendo sul fatto che i due ambiti di trasformazione inseriti nel Pgt ricadranno in una zona protetta, aveva chiesto alla Giunta di Varenna di stralciare questa parte dal testo nonostante ciò approvata settimana scorsa? - si chiede Straniero - Si parla tanto di contrasto al consumo di suolo e di rispetto e salvaguardia dell'ambiente - continua -  ma quando si tratta di tradurla nella realtà siamo sempre alle solite. Siamo molto preoccupati per le pesanti ripercussioni in termini ambientali che avranno le nuove previsioni contenute nel Pgt approvato. Auspichiamo un intervento celere da parte della Giunta".   

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Varenna Straniero: "Preoccupati per le ripercussioni che avrà il nuovo Pgt. La Giunta intervenga"

LeccoToday è in caricamento