menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Esodati: si cominciano a vedere i primi risultati positivi

Esodati, l’accordo siglato a novembre da Regione Lombardia dà i primi risultati concreti. La Comunicazione di Inps arriva a una settimana dalla convocazione dei vertici regionali dell’Istituto proprio per avere chiarimenti sulla situazione di stallo.

Accolte le prime 8 domande di mobilità in deroga. Nelle stesse condizioni 800 lombardi. A una settimana dall’audizione con i vertici regionali di Inps per chiarire le ragionali dello stallo dell’accordo siglato tra Regione e le parti sociali il 12 novembre 2013 per la salvaguardia di circa 800 esodati lombardi (e già approvato dal ministero del Lavoro), la situazione si è sbloccata. Questa mattina il Presidente della IV Commissione, Angelo Ciocca (Lega Nord), ha distribuito la comunicazione che l’Istituto di previdenza nazionale ha inviato in Consiglio regionale e alla Giunta.

L’accordo quadro è relativo ai “lavoratori subordinati cessati dal rapporto di lavoro entro il 30 settembre 2012 e collocati in mobilità ordinaria o in deroga a seguito di accordi governativi o non governativi, stipulati entro il 31 dicembre 2011, che alla data odierna sono coperti dal trattamento di mobilità ordinaria e che, senza soluzione di continuità, maturino i requisiti alla pensione, ante D.L.201/2011, durante il periodo di godimento dell'indennità di mobilità in deroga e in ogni caso entro il 31 dicembre 2014".

In sostanza applicando la mobilità in deroga, Regione consente ai lavoratori esodati a cui è rivolto il provvedimento di coprire il periodo di contribuzione mancante per avere i requisiti pensionistici, periodi che vanno da poche settimane ad alcuni mesi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento