Fischer & Rechsteiner di Valmadrera festeggia i 150 anni di attività

L'Ad Riccardo Riva: «Oggi, anche grazie all'ingresso della terza generazione dei Riva in azienda, stiamo affrontando un mondo in fase di grande cambiamento e percorso da dinamiche complesse»

La Fischer & Rechsteiner compie 150 anni

In casa Fischer & Rechsteiner è tempo di compleanni. Se, infatti, la nascita dell'azienda di spedizioni internazionali basata a Valmadrera è ufficialmente datata 1953, il marchio comparve sul mercato ormai un secolo e mezzo fa, nel lontano 1870. 

«Non solo l'azienda, ma anche il marchio, sono ormai completamente nelle mani della famiglia Riva e siamo orgogliosi di dare continuità a un'attività di così lunga tradizione - evidenzia l'amministratore delegato Riccardo Riva - Oggi, anche grazie all'ingresso della terza generazione dei Riva in azienda, stiamo affrontando un mondo in fase di grande cambiamento e percorso da dinamiche complesse cogliendo anche l'opportunità di stimoli nuovi».

«Avere un brand che gode di ottima reputazione è senza dubbio un vantaggio competitivo importante e consente di fare scelte strategiche per la crescita come abbiamo fatto, ad esempio, con l'apertura delle filiali in Brasile e Tunisia ormai qualche anno fa - evidenzia ancora Riccardo Riva - sapendo quanto sia fondamentale, per un’azienda come la nostra, presidiare da vicino quei mercati dove le imprese stesse operano, mettendo loro a disposizione i nostri servizi».

Fatturato di 25 milioni di euro

Con un fatturato di gruppo vicino ai 25 milioni di euro, e circa 100 persone occupate, Fischer & Rechsteiner è una realtà moderna che risponde alle più elevate esigenze delle aziende esportatrici e importatrici, presidiando principalmente i mercati di America Latina, Nord Africa e Medio Oriente, Far East con Australia e Nuova Zelanda.

Oltre alla sede di Valmadrera, alle quali si affiancano in Italia quelle di Pioltello, Treviso e Bassano del Grappa, l'azienda opera in tutto il mondo tramite un qualificato network di agenti ed in alcune aree come Brasile, Tunisia, Cipro, Libano e Cina con proprie filiali o joint-ventures con partner locali.

"Mela d'oro" 2020, il riconoscimento va alla Icma di Mandello

«Ora viviamo evidentemente un periodo faticoso, che per l’Italia si è innestato su difficoltà preesistenti, ma sono convinto che le opportunità possano essere colte soprattutto nei momenti difficili, senza farsi paralizzare dal timore - continua Riccardo Riva. Al momento attuale se alcuni mercati riscontrano un momentaneo forte ridimensionamento, altri mostrano maggiore dinamismo e la stagnazione di quello interno può essere compensata dalle attività all’estero; per noi è quindi importante avere diversificato le aree nelle quali operiamo. Una parte di mondo interessante per le potenzialità di sviluppo sta diventando in particolare la Cina, dove abbiamo attiva una joint venture da fine 2019. Quella che alcuni chiamano "la fabbrica del mondo" per Fischer & Rechsteiner in prospettiva può rappresentare opportunità di business di dimensioni crescenti, considerando la vastità della popolazione e la capacità di spesa in ascesa. Quando i flussi di prodotti dall’Italia verso la Cina aumenteranno, sarà fondamentale essere già presenti sul posto con un marchio riconosciuto e noi siamo già pronti».

«Attrezzati per lavorare in sicurezza»

«Durante tutti questi mesi non ci siamo mai fermati e ci siamo velocemente attrezzati per continuare a lavorare in piena sicurezza, implementando gli strumenti digitali utili e limitando anche quei viaggi che nella normalità sono fondamentali per intrattenere rapporti con clienti nuovi, o già acquisiti - conclude Riccardo Riva - Abbiamo anche scelto di non festeggiare con un evento specifico questi 150 anni del nostro brand, ma li vogliamo comunque ricordare soprattutto perché rappresentano la base solida grazie alla quale possiamo guardare avanti con fiducia, anche in un momento come questo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

  • Regione Lombardia, Fontana conferma: «Da domenica saremo in "zona arancione". No al "liberi tutti"»

  • Lombardia, Fontana annuncia: «Siamo in zona arancione, a breve la decisione del governo». Cosa cambia

  • Furgone si ribalta all'interno di una galleria: lunghe code sulla Statale 36, chiuso il tratto di Perledo

Torna su
LeccoToday è in caricamento