menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Natale in Famiglia": i profughi di Lecco "cercano" ospitalità

Appello ai lecchesi dei volontari di "Lezioni al Campo", promotori del progetto

Una giornata da trascorrere in famiglia o con un gruppo di amici, per conoscersi, abbattere stereotipi e sentirsi "a casa" per un giorno. Gli obiettivi, questi, di "Natale in Famiglia", esperienza di accoglienza di un profugo promossa, già nel 2015, dai volontari di "Lezioni al Campo", che si ripropone - ai lecchesi - per le festività in arrivo.

«Il riscontro è stato positivo per le famiglie e soprattutto per i ragazzi che si sono sentiti accolti, ricevendo affetto e calore - spiegano i volontari - Abbiamo visto tutto ciò nei loro racconti e nelle bellissime foto che ci hanno mandato, nelle emozioni che ognuno ha vissuto e raccolto».

«Che tu sia credente o no, Natale è sinonimo di famiglia, calore, festa. Tutte cose che ai nostri amici, che vivono da mesi nei centri di accoglienza mancano. Per loro lanciamo questo appello alle famiglie lecchesi e dei paesi vicini: durante le vacanze natalizie accogliamo in casa, a pranzo o a cena, questi ragazzi. Facciamoli sentire a casa, anche se solo per un giorno».

È possibile mandare la propria adesione tramite la pagina Facebook "Lezioni al Campo" oppure via email a lezionialcampo@gmail.com, indicando: nome e cognome oppure nome associazione/gruppo, indirizzo civico, indirizzo email, numero di telefono e lingue conosciute.

natale in famiglia locandina-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento