rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Meteo

Maltempo in agguato: attese piogge forti, in allerta la Protezione civile

Dal tardo pomeriggio di giovedì 3 novembre fino alle 12 di venerdì 4 novembre sensibile peggioramento delle condizioni meteo: diramati bollettini di criticità per rischio idraulico e idrogeologico

Scatta di nuovo l'allerta meteo. La sala operativa di Protezione civile di Regione Lombardia ha emesso un bollettino di colore giallo (criticità ordinaria) per rischio idraulico in vigore dalle ore 21 di oggi, giovedì 3 novembre, fino alle 12 di venerdì 4 novembre, e uno arancione (criticità moderata) per rischio idrogeologico dalle 00.00 di oggi fino alle 12 di domani. Gruppi comunali dunque allertati per monitorare corsi d'acqua e versanti montani e gestire eventuali problematiche causate dalle forti piogge che si annunciano.

La situazione meteo

Dal pomeriggio di oggi 03/11 le piogge tenderanno a divenire diffuse a partire dai settori occidentali, con successiva
intensificazione e traslazione verso la restante parte della Regione. In serata le precipitazioni saranno quindi moderate e anche a carattere di rovescio a ridosso delle Prealpi e localmente sull'alta pianura, mentre altrove la fenomenologia si presenterà generalmente debole. Qualche rovescio potrebbe interessare anche l'Appennino.

Entro le ore 06 di venerdì 04/11 sono attese mediamente cumulate tra 20-50 mm su Alpi e Prealpi; in particolare sulle Prealpi saranno possibili, localmente e in forma isolata, cumulate fino a 100-120 mm. Sulla pianura previste cumulate tra 15-40 mm, con possibili punte superiori sui settori settentrionali della pianura occidentale. Quota delle nevicate intorno a 1.900-2.000 metri.

Nella prima parte della giornata di domani 04/11 le precipitazioni insisteranno su Alpi, Prealpi e settori di pianura centroorientali, con graduale tendenza all'attenuazione, altrove è prevista una generale cessazione delle piogge. Nel pomeriggio residue precipitazioni potranno ancora coinvolgere i settori alpini più orientali. Tra notte e mattino qualche debole temporale potrebbe riguardare i settori di pianura, con maggiore probabilità sulla fascia pedemontana. L'ingresso di aria più fredda provocherà una discesa dello zero termico su Alpi e Prealpi e la quota neve scenderà leggermente attestandosi tra 1.500-1.700 metri. In totale sono attesi, oltre i 2000 metri, 30-50 cm di neve fresca.

Il vento si conferma in rinforzo su gran parte della Regione, principalmente da Nord sulle Alpi con raffiche massime in quota tra 35/60 km/h, a carattere di foehn anche a quota di fondovalle sui settori occidentali, con raffiche massime fino a 70 km/h. Si segnalano inoltre rinforzi da Nord/Nord-Est lungo le coste del lago di Iseo (mattino) e del Lago di Garda (nel pomeriggio). Sulla Pianura il vento proverrà nella notte da est e dal mattino principalmente da Ovest con raffiche massime intorno ai 50 km/h.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo in agguato: attese piogge forti, in allerta la Protezione civile

LeccoToday è in caricamento