menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Venti di fohn e zero precipitazioni: sempre presente il rischio per lo sviluppo d'incendi

Il rialzo delle temperature ha portato alla creazione delle condizioni favorevoli per il verificarsi del fenomeno

Sono giorni di grande attenzione nel nord della Lombardia. L'arrivo dei venti di fohn ha portato le temperature a innalzarsi e alla creazione di un clima decisamente secco, ideale per lo sviluppo e la propagazione d'incendi sul territorio. La Protezione Civile in questi giorni ha inserito il Lario tra le zone a criticità "gialla" e anche "arancione", condizione di maggior rischio superata dall'umidificazione dell'aria. 

Il tempo sulla Lombardia: rischio incendi

Tempo stabile sulla Lombardia con assenza di precipitazioni. In concomitanza con l’intensificazione della ventilazione, si attende una diminuzione della umidità dell’aria e dello strato superficiale del terreno: si segnalano quindi condizioni favorevoli allo sviluppo e alla propagazione di incendi boschivi, in particolare sulla fascia alpina e prealpina (principalmente sui settori di Nordovest).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Attualità

Tir bloccato in via Parini: rallentamenti nel centro di Lecco

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento