rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Curiosità / Pescarenico / Ponte Azzone Visconti

Ponte chiuso, semaforo rosso, auto in attesa: non è un caso isolato

Martedì sera abbiamo intercettato un veicolo fermo di fronte al viadotto, che in uscita non riaprirà prima delle 15 di mercoledì. Segno di automatismi ancora da trovare

Ponte Vecchio, tra novità da affinare e automatismi ancora da trovare. Di fronte ci sono ancora almeno una decina di giorni legati alla sperimentazione della nuova e parecchio discussa viabilità, lunga almeno quattro settimane e diretta verso il terzo fine settimana. Sul trecentesco viadotto ci si muove in entrata e in uscita in determinate fasce orarie: aperto verso Lecco al mattino (6-11), invece al pomeriggio si esce dalla città capoluogo (15-20). Nelle fasce 11-15 e 20-6, durante la domenica e nei giorni festivi lo storico viadotto è chiuso ai veicoli e si può percorrere solamente a piedi o usando dei mezzi leggeri. Ciclopedonale, di fatto.

Automatismi e tecnologia per il ponte Vecchio

Ai due ingressi, o uscite se preferite, sono stati installati semafori, cartelli e tabelloni luminosi che tengono i passanti informati relativamente agli orari sopra indicati. Quello che si sta registrando ultimamente, invece, è che taluni guidatori dei mezzi in transito si mettono in attesa di fronte ai semafori rossi, aspettando il passaggio a un verde che sarebbe scattato anche quindici ore dopo, come nel caso della fotografia in apertura di articolo. Poco prima della mezzanotte di mercoledì 9 novembre, infatti, abbiamo incrociato un'utilitaria in attesa di fronte agli indicatori luminosi, questo nonostante le indicazioni ben leggibili sulla segnaletica verticale, oltrechè sul tabellone posto a poca distanza dalla stessa.

Non un caso isolato in queste settimane, un po' come avveniva all'incrocio semaforico tra viale della Costituzione e via Leonardo Da Vinci, quando i veicoli in viaggio sulla corsia di destra si fermavano inutilmente ad attendere il verde sull'altra spalla della carreggiata.

Cosa significa? Che informazione e comunicazione rivestono un ruolo fondamentale, certo, ma anche che a fare la vera differenza, soprattutto durante i giorni feriali, sarà la creazione dei necessari automatismi nei frequentatori abituali della città, sommata alla necessità di andare a intervenire sui sistemi di navigazione più diffusi per quanto riguarda gli occasionali. Sommata all'attenzione da prestare verso pannelli e tabelloni. Per quanto riguarda le grandi criticità dei weekend, invece, l'impressione è che bisognerà ragionare su soluzioni alternative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte chiuso, semaforo rosso, auto in attesa: non è un caso isolato

LeccoToday è in caricamento