Un grande quantitativo di mascherine in distribuzione alle famiglie calolziesi

Oggi sindaco e assessori hanno confenzionato un primo lotto di pacchetti: l'obiettivo del Comune è quello di dotare tutti gli oltre 14.000 residenti dei dispositivi di protezione individuale

Il sindaco di Calolzio Marco Ghezzi.

Nuove mascherine in arrivo ai cittadini di Calolziocorte. Dopo quelle distribuite agli over 75 e le altre messe a disposizione nei negozi grazie a Comune, Regione e volontari, altri dispositivi di protezione individuali saranno a breve consegnati nelle case dei calolziesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si tratta un quantitativo elevato che è stato comprato e ricevuto dal Comune, anche tramite Regione Lombardia e Fondazione Lecchese. Un numero sufficiente per tutta la cittadinanza (i residenti a Calolzio sono poco più di 14.000). Un primo "lotto" di mascherine sono state confezionate oggi, giovedì 16 aprile, nella sala del Consiglio comunale dal sindaco Marco Ghezzi, dagli assessori e da alcuni esponenti di maggioranza (vedi foto). Già domani alcune famiglie riceveranno le mascherine, la distribuzione sta iniziando nelle frazioni.

Altre 4.000 mascherine in distribuizone a Calolzio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Oggiono: incidente in via per Molteno, giovane finisce in ospedale in gravi condizioni

  • Covid-19, i numeri del "Manzoni": occupato l'ottanta per cento dei posti nei reparti ad-hoc. Piena la terapia intensiva

  • Ferrovie, sulla Milano-Lecco debutta il treno Caravaggio: «Investimento triennale da un miliardo e mezzo»

  • Ordinanza regionale sotto accusa, Gattinoni: «Ci era stata consegnata una bozza diversa per la Dad»

  • Ospedale di Lecco, «in caso di necessità pronti ad accogliere 200 pazienti covid»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento