rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Ancora in città / Centro storico / Via Roma

"Striscia la Notizia" ancora a Lecco: questa volta si ride con Cristiano Militello

Il noto tg satirico ha fatto capolino in città con l'inventore di "Striscia lo striscione"

"Striscia la Notizia" torna a Lecco. Non sono passati che una ventina di giorni dall'ultima volta: a inizio aprile fu Chiara Squaglia a far capolino nella zona di Pradello, zona a lago al confine con la titolare Abbadia Lariana, per un approfondimento dedicato alla ciclopedonale destinata a nascere anche grazie ai fondi delle Olimpiadi 2026. Questa volta l'argomento è decisamente più leggero: nella città capoluogo è sbucato Cristiano Militello, inventore di "Striscia lo striscione" che ha registrato le consuete interviste satiriche a coloro che stavano passando per le vie del centro storico, come mostrato nelle tante foto apparse sui social network in queste ore. Il filmato dovrebbe andare in onda nella serata di giovedì.

"Striscia" nel lecchese: i precedenti

Oltre che per realizzare la recente intervista a Roberto Azzoni, sindaco di Abbadia Lariana, gli inviati del tg satirico si sono visti da queste parti nel 2017, quando lo stesso Militello raggiunse al centro sportivo di Nibionno Francesco Finocchio, calciatore allora in forza al Renate, nel 2015 per parlare del non ancora terminato Ostello della Gioventù e qualche giorno prima per visitare le rovine di Consonno, la città fantasma che si trova sulle colline sopra Olginate.

Cristiano Militello: la biografia

Nasce a Pisa il 10 agosto 1968. Dopo la Scuola di Teatro di Bologna, si laurea in Scienze Politiche a Firenze con una tesi sul cabaret. Entra poi nel gruppo di comici toscani della trasmissione "Vernice Fresca" (poi "Aria Fresca"), capeggiato da Carlo Conti. Al teatro, affianca un intenso impegno televisivo. Dopo una maxi-gavetta sulle Tv private, passa alla Rai ("Su le mani", "La banda dello Zecchino", "Domenica in", "I Raccomandati") e poi a Canale 5, dove recita in varie edizioni della popolare serie "Carabinieri". Nel 2004 raccoglie nel libro "Giulietta è 'na zoccola" gli striscioni più divertenti degli stadi italiani: il successo del libro attira l'attenzione di Antonio Ricci, che gli propone di condurre "Striscia lo Striscione", rubrica che assembla e commenta le immagini degli striscioni più curiosi e originali delle curve, intervallate da surreali interviste ai tifosi prima delle partite. All'interno della rubrica, da anni l'appuntamento calcistico più visto d'Italia, escludendo le partite della Nazionale, anche "Tutti giù per terra", con le simulazioni più assurde dei calciatori in campo. Il successo a Striscia lo porta a pubblicare altri due libri: "Giulietta è 'na zoccola - Tempi supplementari" (2004) e "Giulietta è 'na zoccola - Calci di rigore" (2007). Come attore partecipa a diverse fiction (su tutte "Papa Giovanni" su Raiuno) e a diversi film, tra cui "La mia vita a stelle e strisce" (regia di Massimo Ceccherini), "Il paradiso all'improvviso" (regia di Leonardo Pieraccioni) e "L'allenatore nel pallone 2" (regia di Sergio Martino). Nel 2011 interpreta Frodolo nel film di Ezio Greggio "Box Office 3D - Il film dei film". Cristiano è anche conduttore radiofonico: su R101 ogni mattina dalle 7 alle 9 conduce "La Banda di 101" insieme a Paolo Dini e Lester. Nel giugno 2013 vede la luce "Mi saluta Cristiano Militello?", one-man show teatrale con cui gira l'Italia. A Striscia nella stagione 2014-2015 inaugura una variante della rubrica "Striscia lo striscione", dal titolo "Striscia il cartellone", spazio dedicato a cartelli, insegne pubblicitarie, scritte murarie stravaganti o contenenti errori.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Striscia la Notizia" ancora a Lecco: questa volta si ride con Cristiano Militello

LeccoToday è in caricamento