rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Notizie Olgiate Molgora / Via del Castello, 1

Alla Fattoria Casa dei Ragazzi gli asinelli salgono in cattedra

Riprende a pieno ritmo l'importante attività della struttura di Olgiate con iniziative aperte alle scuole del territorio lecchese, tra formazione e inclusione. Animali e piante protagonisti

La Fattoria dei Ragazzi sta riprendendo gradualmente le attività di laboratorio di autonomia e integrazione all’aria aperta, che da oltre vent’anni contraddistinguono questo servizio. Una bella notizia all'insegna della ripartenza dopo lockdown e restrizioni, che interessa anche i ragazzi di diverse scuole del territorio lecchese. Una delle esperienze più significative è il "Progetto Natura - per l’integrazione sociale disabili" che propone attività a favore di persone disabili, in stretta collaborazione con gli Istituti comprensivi e Superiori della provincia e con CDD e CSE vicini a Olgiate Molgora, comune dove ha sede la fattoria.

Alunni coinvolti nella cura degli animali e in lavori di floricoltura

Sono due le esperienze proposte all’interno di questo progetto: l’attività vera e propria in Fattoria, che coinvolge i ragazzi nella cura degli animali e in lavori di floricoltura, e l’attività con i cavalli e gli asini, tecnicamente definiti "IAA - Interventi Assistiti con gli Animali". Per quanto riguarda le scuole, la normativa sull’autonomia scolastica favorisce queste collaborazioni che vengono ratificate attraverso Convenzioni specifiche e portano “fuori dalla classe” ragazzi e ragazze, disabili e non, che hanno in comune il bisogno di alternare la presenza a scuola ad interventi educativi in contesti più leggeri e a contatto con la natura e gli animali.

Già diversi gli Istituti comprensivi e le scuole superiori interessati

"Negli ultimi cinque anni, più di dieci Istituti Comprensivi e Istituti di Istruzione superiore hanno richiesto di poter progettare, all’interno della Fattoria, percorsi inclusivi dedicati ad alcuni loro alunni, con provenienza da quasi tutta la provincia lecchese, da Bellano alla Valsassina alla vicina Brianza: questo a testimonianza del fatto che l’esperienza è ben radicata e che il nostro servizio è conosciuto - spiega Chiara Bonfanti, Responsabile Comunicazione e Progetti della Casa dei Ragazzi IAMA Onlus - Ad inizio anno scolastico, infatti, sono molti i docenti che entrano in contatto con noi per chiedere informazioni e aderire alla nostra proposta; per lo più sono insegnanti di sostegno che riprendono progetti a cui tradizionalmente la scuola aderisce, oppure dirigenti scolastici che, sulla base del passa parola o dell’interessamento diretto dei genitori, si affacciano ad una collaborazione con il nostro Ente".

Fattoria esterno-2

Piccole attività per ragazzi alla presenza degli animali in stile pet therapy

Solitamente i ragazzi e le ragazze coinvolti hanno a loro disposizione mezza giornata fissa la settimana per la durata dell’intero anno scolastico, durante la quale, con il supporto del proprio educatore di riferimento e la guida del personale qualificato di Casa dei Ragazzi, si spendono in piccoli lavori alla loro portata e beneficiano della presenza degli animali, in una sorta di pet-therapy e farm-therapy sul campo. Il lavoro stimola la loro manualità: dalla ripicchettatura (ossia il processo che toglie la piantina ancora piccola dalla seminiera e la porta agli alveoli a sei posti) alla sgranatura delle pannocchie di mais. Un’altra attività, tra le preferite dei ragazzi, è la cura delle piante che consiste nella pulizia, potatura e innaffiamento delle stesse: ognuno di questi procedimenti viene spiegato dagli operatori della fattoria di Casa dei Ragazzi agli alunni e al loro educatore di riferimento, affinché possano autonomamente proseguire nel lavoro.

Il rientro a casa delle pecore: un'altra spettacolare transumanza nel Lecchese

Il percorso con gli animali prevede invece il grooming (strigliare, pulire, prendersi cura di cavalli e asini), la messa in groppa sul cavallo e la passeggiata con l’asino: queste attività hanno come obiettivo prioritario il benessere della persona. Sono coinvolte classi dalla scuola primaria alla secondaria di secondo grado, ma l’età che, per nostra esperienza, risulta essere più ricettiva è quella che va dai dieci ai tredici anni.

Fattoria attrezzi colori-2

"Negli anni, alcuni di questi ragazzi, sono letteralmente cresciuti con noi, passando dal Progetto Natura all’alternanza scuola-lavoro, fino ad ottenere una borsa lavoro, sempre tra gli spazi della Fattoria dei Ragazzi: è un’esperienza di vita che aiuta a crescere in un contesto stimolante e, nel contempo, protetto e talvolta, come esito finale, ha anche un vero e proprio inserimento lavorativo - aggiunge Chiara Bonfanti - Durante questo nuovo anno scolastico, nel rispetto della normativa anti-Covid, organizzeremo il lavoro in 'bolle': ogni gruppo non potrà entrare in stretto contatto con l’altro, ma questo non impedirà ai ragazzi e alle ragazze di animare la Fattoria con il loro entusiasmo e la loro vivacità, all’interno di una continua relazione di cura con il gruppo di lavoro".

Fattoria 2-2

Casa dei Ragazzi crede molto in questi progetti che mettono a disposizione la nostra Fattoria in apertura verso il territorio e le istituzioni scolastiche. "L’impegno nella risposta a bisogni personalizzati e nell’adempimento di tutti i passaggi burocratici viene “ripagato” dalla soddisfazione degli alunni con cui entriamo in contatto e dei loro insegnanti - concludono gli addetti della struttura - Spesso alcuni ragazzi arrivano in Fattoria demotivati, a volte intimiditi, ma escono con il sorriso sulle labbra e la voglia di ritornare. E la collaborazione degli insegnanti, che sentono forte la responsabilità del benessere dei propri alunni e cercano, quasi a tutti i costi, le soluzioni possibili per garantire loro una dimensione favorevole e stimolante, ci sprona ad essere il più possibile disponibili ed efficaci nel nostro impegno. Per il futuro non mancano nuove idee e nuove proposte: abbiamo un intero anno per impostarle e per poi poterle concretizzare proponendole alle scuole per l’aanno scolastico 2022-2023".

La fattoria, gli orari e i contatti

La Fattoria di Casa dei Ragazzi si estende per 2 ettari, in località Porchera di San Zeno, nel comune di Olgiate Molgora. Ospita tre cavalli, tre pony, due asini, tante caprette e molti altri animali; una serra, tre tunnel di coltivazione, un frutteto e un grande orto. Per conoscere meglio la Fattoria è possibile visitare la pagina web www.casaragazzi.it/fattoria-dei-ragazzi. Per informazioni si possono chiamare i numeri 039.9912071 e 338.4121191 o scrivere alla mail fattoria@casaragazzi.it. La Fattoria è aperta tutto l’anno e svolge le sue attività prevalentemente dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.30 ed il sabato dalle 8.30 alle 12.00 (in funzione delle attività fissate, il Servizio potrebbe modificare gli orari).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alla Fattoria Casa dei Ragazzi gli asinelli salgono in cattedra

LeccoToday è in caricamento