rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Notizie Olginate

La festa a sorpresa per Nino, tra i più anziani suonatori di flauto di pan in Italia

L'abbraccio in musica dei Picétt del Grenta a Rinaldo Longhi, classe 1927. La sua storia

Una festa a sorpresa per Nino da parte degli amati Picett in occasione del suo 96esimo compleanno. Nino (all’anagrafe Rinaldo Longhi) è l'ultimo nato nel comune di Dozio, poi diventata frazione di Valgreghentino, ed è oggi uno dei più anziani suonatori di flauto di pan in Italia. I Picett del Grenta sono invece l'associazione della quale Nino è stato uno dei fondatori, impegnata a promuovere musiche popolari e tradizioni in eventi organizzati non solo nel Lecchese, ma anche in Italia e all'estero.

Il 16 marzo Longhi ha festeggiato il compleanno insieme al fratello Giovanni e alla sorella Giacomina accompagnata dal marito Mario, nella Rsa di Olginate. Poi, mentre la festa stata per iniziare, all'improvviso sono apparsi gli amici Picett con i quali il 96enne si è unito in uno spettacolo musicale improvvisato suonando a sua volta il firlinfeu.

"Per lui e per noi è stata una grandissima emozione, Nino ha suonato con noi diverse canzoni" conferma Paolo Chiandotto che insieme agli altri Picett ha ricostruito per l'occasione la storia di Nino, un "filo diretto" che unisce più di una generazione di musicanti e appassionati di storia e folklore.

Filo diretto, la storia di Nino

"Era il 1939 e tanti ragazzi partirono per il fronte. A Dozio c’era la “Banda di Cann” (la banda delle canne), suonavano tutti il Firlinfeu. Purtroppo, le loro passioni le dovettero accantonare; tra quelle c’era il Firlinfeu.

Quella mattina il treno a Lecco li aspettava. Si partiva. Dove? Non si sa... 

Quei ragazzi di Valgreghentino furono fortunati... tornarono a casa. Le difficolta furono molte, la voglia di suonare poca. C'era la fame. 

Nel frattempo, Nino e Plek (conservatori dei firlinfeu) avevano nei loro spazzacà (in italiano solaio) i firlinfeu. Passarono le stagioni e nel 1988 decisero, davanti a un camino, di invitare alcuni amici per provare a suonare i firlinfeu. Cornelio, Gigi e tanti altri iniziarono. Nell'autunno del 1988 fondarono “i Picétt del Grenta” (i pettirossi del Grenta). 

Grazie alla conservazione di Nino (all’anagrafe Rinaldo Longhi, classe 1927 - ultimo nato nel comune di Dozio), oggi siamo ancora portatori di quella tradizione. 

Ecco perché 'filo diretto'. Nino, che oggi festeggia 96 anni è l’ultimo anello di congiunzione tra il gruppo precedente, nato nell’Ottocento, e il gruppo di firlinfeu oggi attivo. Ad oggi il più anziano della tradizione di firlinfeu in Italia.

Non dimentichiamo di tenere vive queste testimonianze, notizie e memorie che di generazione in generazione ci sono state tramandate.

Il Firlinfeu - in italiano Flauto di Pan - fa parte della cultura italiana, in particolare, lombarda. Nino augura che ci siano nuovi aspiranti a portare avanti questa tradizione. 

I Picétt del Grenta vi aspettano tutti i mercoledì sera presso la loro sede: via F.lli. Kennedy, 2 – Valgreghentino. Grazie caro Nino dai tuoi picett".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La festa a sorpresa per Nino, tra i più anziani suonatori di flauto di pan in Italia

LeccoToday è in caricamento