rotate-mobile
Domenica, 26 Giugno 2022
Notizie Valmadrerese e Riviera Ovest / Via Balassi

Riduzione dei rifiuti, giovani a confronto all'eco-ostello del Monte Barro

Protagonisti, con Legambiente ed Erasmus+, volontari e attivisti in un percorso di apprendimento non formale sul cambiamento delle abitudini di consumo

All'eco-ostello del Monte Barro volontari da tutta lombardia per un workshop di buone pratiche sulla riduzione dei rifiuti. Legambiente Lombardia, partner del progetto Erasmus+ "Tools for Learning - tools for sustainable development", ha organizzato una giornata di formazione e di sperimentazione di buone pratiche ecosostenibili dedicata ai giovani. I volontari, sia da tempo vicini all'associazione sia approdati da poco all'attivismo, si sono riuniti lunedì all'eco-ostello Parco Monte Barro, una suggestiva struttura gestita dallo staff di Legambiente Lecco.

Nel corso della mattinata, Christian Aletti e Giulia Apolloni di Legambiente hanno svolto attività e workshop con una dozzina di giovani provenienti da tutto il territorio lombardo. Durante il workshop è stato presentato il certificato Youthpass, uno strumento di riconoscimento per l'apprendimento nei progetti giovanili. I partecipanti sono stati invitati a riflettere sul loro processo di apprendimento e sulle competenze acquisite durante la giornata, dato che nei prossimi giorni creeranno il loro certificato con l'assistenza di Legambiente.

Le attività, svolte attraverso tecniche di educazione non formale, hanno avuto lo scopo di incrementare la formazione e la consapevolezza sul tema del recupero e del riuso in maniera coinvolgente e interattiva. Le conoscenze e riflessioni emerse dai momenti di gruppo sono state fondamentali per la buona riuscita dell'evento pomeridiano a cui tutti/e i volontari/e hanno preso parte: uno swap party.

Volontarie riparano abiti rovinati in segno di protesta contro la "moda veloce"

eco ostello del Monte Barro (2)-2

Scambio di vestiti usati

Uno swap party è un momento informale di scambio di vestiti usati; un evento di grande valore nella lotta agli sprechi e al consumo sfrenato di abbigliamento fast-fashion. L'evento si è svolto a Galbiate, in provincia di Lecco, presso lo Spot, un locale associato a un centro sportivo, luogo di aggregazione di molti giovani della zona. 

I ragazzi hanno girato piacevolmente tra i tavoli allestiti dai volontari di Legambiente e hanno potuto scambiarsi, oltre che vestiti, anche opinioni sull'impatto ambientale del settore della moda. Varie realtà giovanili hanno contribuito alla realizzazione di questa giornata, come per esempio Vibes Asd, movimento che promuove corsi di skate e giocoleria proprio nel territorio lecchese.

"L'evento è stato molto significativo per portare i giovani a riflettere sui temi che, come Legambiente e come partner del progetto Erasmus+, riteniamo di fondamentale importanza per uno sviluppo sostenibile - ha dichiarato Simona Colombo, responsabile del progetto per Legambiente - È assolutamente necessario, però, utilizzare metodologie specifiche che, insieme agli altri due partner di progetto croati e sloveni, stiamo sperimentando grazie allo scambio di competenze che l'Erasmus ha consentito, arricchendoci tutti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riduzione dei rifiuti, giovani a confronto all'eco-ostello del Monte Barro

LeccoToday è in caricamento