rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Notizie Pescarenico / Via Gaetano Previati

Chiara vince la borsa di studio in memoria dell'ingegner Proserpio

Il prorettore del Politecnico, Manuela Grecchi: "Una dimostrazione concreta di come le ragazze possano intraprendere studi tecnico scientifici con risultati importanti"

Si chiama Chiara Saligari ed è iscritta al terzo anno di Ingegneria civile, la studentessa che si è aggiudicata l'importante borsa di studio "Vittorio Proserpio" del Politecnico di Lecco. Il premio è rivolto a studenti meritevoli iscritti al corso di laurea triennale in Ingegneria civile per la mitigazione del rischio e Ingegneria della Produzione industriale presso il campus di via Previati. La borsa di studio in memoria dell’ingegner Vittorio Proserpio, scomparso improvvisamente nel maggio 2015 e molto caro alla città di Lecco, è stata istituita grazie al contributo di Enrica Crippa, moglie del noto dirigente, e di Lario reti holding, di cui Proserpio è stato il primo presidente.

Saligari: "Grazie per questo premio, mi riempie di orgoglio"

"Ringrazio la signora Crippa e Lario reti per questo riconoscimento, che è per me grande motivo di orgoglio e un forte stimolo per la prosecuzione del percorso universitario" - ha commentato Chiara Saligari, vincitrice dell'edizione 2022/2023. "Siamo lieti di poter annunciare anche quest’anno il vincitore della borsa di studio intitolata all’ingegner Vittorio Proserpio - dichiara Manuela Grecchi, prorettore delegato del Polo territoriale di Lecco - Ringrazio i sostenitori dell’iniziativa che danno questa importante opportunità ai nostri studenti. In un momento in cui il tema della bassa presenza femminile nel mondo delle materie Stem è sotto i riflettori, sono davvero felice di vedere sul gradino alto del podio una ragazza. Una dimostrazione concreta che le ragazze possono intraprendere percorsi formativi tecnico scientifici e che lo possono fare raggiungendo risultati importanti".

Enrica Crippa: "Vittorio credeva molto nei giovani e nel merito"

"Vittorio credeva molto nei giovani, nell'impegno, nella determinazione, nella volontà - commenta la signora Enrica Crippa - Auguro alla vincitrice di avere tutta la determinazione che ha avuto Vittorio nello studio, nel lavoro e nell'impegno sociale”. Sulla stessa lunghezza d'onda Lelio Cavallier, attuale presidente di Lario Reti Holding: "Questa borsa di studio è un segno di riconoscimento della passione e della professionalità di Vittorio Proserpio, doti che gli hanno consentito di portare Lario Reti ad essere un punto di riferimento e di efficienza per la Provincia. Siamo orgogliosi di continuare a contribuire allo sviluppo della formazione, della professionalità, dell’innovazione e del prestigio del Polo territoriale di Lecco, temi che furono sempre cari al compianto ingegner Proserpio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiara vince la borsa di studio in memoria dell'ingegner Proserpio

LeccoToday è in caricamento