rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Notizie Calolziocorte

Protezione civile all'opera tra Erve e Calolzio, messi in sicurezza alberi crollati da tempo

L'assessore Cristina Valsecchi: «Un altro importante intervento lungo il torrente Gallavesa. Un grazie a tutti i volontari all'opera». Tra loro anche i sindaci Carlo Greppi di Vercurago, e Paola Colombo di Monte Marenzo

Nuovo intervento di manutenzione del verde e di salvaguardia del territorio da parte della Protezione civile di Calolziocorte e della Comunità montana Lario Orientale Valle San Martino. Nei giorni scorsi una ventina di volontari guidati dalla coordinatrice Sonia Mazzoleni sono intervenuti nel bosco tra Erve e Calolziocorte rimuovendo in particolare alcuni grossi alberi crollati da tempo.

Al lavoro, in una zona non semplice, anche il sindaco di Vercurago Carlo Greppi e quello di Monte Marenzo Paola Colombo.

Protezione civile all'opera tra Calolzio e Vercurago per ripulire

«Ringrazio tutti coloro che si sono messi all'opera in questo importante e impegnativo intervento di messa in sicurezza della zona del torrente Gallavesa - commenta Cristina Valsecchi, assessore alla Protezione civile del Comune di Calolzio, ente che insieme alla Comunità montana ha promosso le operazioni - C'erano doversi alberi crollati che avrebbero potuto ostacolare il corso d'acqua, soprattutto in caso di pioggia, formando una sorta di pericolosa diga. Ora i tronchi sono stati tagliati e spostati, il Gallavesa è più sicuro. Negli scorsi mesi la Protezione civile era intervenuta anche in altre zone boschive vicine al corso d'acqua, in particolare al confine con Vercurago. Di recente siamo intervenuti anche nel letto del torrente Serta a Foppenico, sempre per operazioni di pulizia e messa in sicurezza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protezione civile all'opera tra Erve e Calolzio, messi in sicurezza alberi crollati da tempo

LeccoToday è in caricamento