Notizie

Laura e il rene donato alla sorella Daniela: «Una scelta d'amore che rifarei sempre»

La Polisportiva di Monte Marenzo ha omaggiato con le azalee le due donne della Brianza Lecchese in occasione della Festa della Mamma, ripercorrendo così la loro storia

Il volontario Angelo Fontana in mezzo alle sorelle Daniela a Laura Casati.

Un'azalea per la festa della mamma a due mamme speciali. La Polisportiva di Monte Marenzo ha consegnato l'omaggio floreale a due sorelle di Bulciago la cui storia è diventata un esempio di coraggio e amore fraterno che merita di essere riscoperto anche in questa ricorrenza. Laura Casati, la maggiore, sposata e mamma di due figli, nel 2017 donò un rene alla sorella minore Daniela, pure lei madre di un bambino, all'epoca dei fatti in dialisi per una grave malattia che le aveva definitivamente compromesso la funzionalità renale.

L'operazione quattro anni fa, Daniela sta bene

Dopo un lungo e complesso periodi di esami clinici e approfondimenti psicologici, le due sorelle residenti nel comune della Brianza Lecchese hanno mantenuto fermo il loro proposito di procedere a questo dono immenso, a questa prova suprema di coraggio per consentire a Daniela di rinascere a nuova vita, grazie all'amore di Laura che rinunciò così a una parte di sè assai importante.

«Il desiderio di fare il possibile per aiutarla mi è nato spontaneo»

«Non dimenticherò mai il giorno dell'operazione all'ospedale Niguarda di Milano, era il 28 marzo del 2017 - racconta oggi Laura Casati - Fu la tappa finale di un percorso complesso, ma rispetto al quale non ho mai avuto dubbi. La scelta d'amore che avevo fatto allora la rifarei sempre. Il trapianto andò bene e mia sorella potè tornare a vivere per la gioia di tutti noi suoi famigliari. Quando sai che una persona cara sta male e la vedi soffrire per un problema di salute, non ci pensi due volte. I medici ti dicono cosa puoi fare, ti dicono che l'unico rimedio è il trapianto di rene, e tu lo fai. Si tratta di una scelta spontanea che ti nasce da dentro. Io non ci pensai neppure un giorno, dissi subito di sì. Quella data fu una rinascita».

Famiglia Bulciago-2

Dona all'ospedale di Lecco la colletta fatta dai colleghi per il regalo della sua pensione

Le sorelle e mamme di Bulciago (nella foto sopra ritratte con i loro famigliari) ringraziano la Polisportiva di Monte Marenzo e il volontario Angelo Fontana - responsabile dell'area sociale dell'associazione - per il dono delle azalee. «In questi giorni in tanti sono tornati a chiederci della nostra vicenda, noi siamo abbastanza riservate, ma ci è sembrato giusto parlarne perchè riteniamo giusto promuovere il valore della dono e della solidarietà, a partire da quella famigliare. Cogliamo l'occasione per dire grazie non solo alla Polisportiva Monte Marenzo, ma anche a tanti amici e concittadini che ci sono sempre stati vicini».

«Due mamme speciali»

Un pensiero ricambiato dai volontari della Polisportiva di Monte Marenzo. «Come avevamo già fatto in altre occasioni, crediamo importante promuovere e far conoscere le belle storie di solidarietà che avvengono anche nel nostro territorio - commenta Angelo Fontana - La scelta d'amore e di coraggio delle due sorelle Laura e Daniela meritano di essere raccontate e ricordate. L'area sociale della Polisportiva ha deciso così di recarsi proprio a Bulciago per omaggiare con questi fiori due mamme speciali».

Azalea centro vaccinale-2

Sempre questo fine settimana i volontari dell'associazione di Monte Marenzo, insieme agli "Amici di Giusy" di Calolzio, hanno donato le azalee dell'Airc al dottor Luca Sesana di Asst Lecco, coordinatore del centro vaccinazioni allestito presso il Palataurus. «Insieme al dottor Sesana - conclude Fontana - vogliamo idealmente ringraziare tutto il personale medico e infermieristico, nonché la Protezione civile, la Croce rossa e quei silenziosi volontari, tutti impegnati nella lotta al covid. Con questo piccolo gesto di solidarietà pensiamo di esprimere un sentimento condiviso da tutte le persone del territorio, che dopo oltre un anno di sofferenze e difficoltà vedono nella dedizione delle donne e degli uomini delle nostre strutture socio sanitarie e del volontariato l’aiuto decisivo per ridare benessere alle nostre comunità».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Laura e il rene donato alla sorella Daniela: «Una scelta d'amore che rifarei sempre»

LeccoToday è in caricamento