rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Notizie Piazza Lega Lombarda

Emergenza treni: vertice tra Fontana, Toninelli, Trenitalia, Rfi e Trenord

Incontro in agenda per mercoledì 14 novembre. Il Governatore della Lombardia: «I bus sostitutivi non possono incidere sulle tratte dei pendolari. La situazione è quella che è»

La situazione dei treni lombardi continua a tenere banco. I recenti disservizi, che hanno causato enormi disagi ai pendolari, finiranno sul tavolo delle istituzioni. Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, incontrerà mercoledì prossimo - 14 novembre - il ministro Toninelli e i vertici di Trenitalia, Rfi e Trenord. Lo ha annunciato lo stesso governatore a margine di un convegno.

Nella giornata di giovedì l'amministratore delegato di Trenord, Marco Piuri, ha presentato un piano di emergenza in Commissione consigliare. Fontana ha commentato così l'iniziativa: «Martedì ne discuteremo in aula e dopo faremo le valutazioni anche per rispetto del Consiglio regionale».

Il Comitato pendolari Como-Lecco: «Inutili i bus sostitutivi»

Per quanto riguarda i presunti tagli di alcune corse il presidente ha precisato che «gli autobus saranno utilizzati solo per corse che hanno meno di 50 passeggeri e in orari di non particolare utilizzo. Soprattutto non andremo a incidere sulle tratte dei pendolari. Diciamo le cose come stanno - ha concluso Fontana - altrimenti è ovvio che sulla gente ha un impatto negativo. La situazione, purtroppo, è quella che è e i treni non si comprano al supermercato».

L'unica buona notizia, al momento, riguarda la revoca dello sciopero regionale originariamente proclamato per le giornate dell'11 e 12 novembre.

Due linee lecchesi sul podio delle più pericolose

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza treni: vertice tra Fontana, Toninelli, Trenitalia, Rfi e Trenord

LeccoToday è in caricamento