rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Si muove la politica / Centro storico / Piazza Armando Diaz

Caro benzina e bollette: Appello per Lecco presenta due mozioni al Consiglio

I costi di carburanti ed energia sono letteralmente esplosi per famiglie e aziende: “No all'elemosina di Stato”

Lecco è tra le città dove i rincari legati all'energia si sono sentiti di più. La classifica stilata a fine 2021 dall'Unione dei Consumatori metteva il nostro territorio al 13° posto tra quelli di tutta Italia e il peggioramento della situazione nell'est Europa era ben lontano dal materializzarsi; un peso sostenuto da tutte le famiglie e, a maggior ragione, dalle aziende. Tra fine febbraio e inizio marzo ecco sopraggiungere l'esplosione dei prezzi di benzina e gasolio, letteralmente decollati a cifre non lontane dai 2,50 euro/litro nel giro di pochi giorni.

Le mozioni di Appello per Lecco

Sui temi si muove anche la politica locale: Appello per Lecco, gruppo consigliare del Comune di Lecco, ha depositato, il 3 e 11 marzo, due mozioni da presentare al Consiglio e aperte ai contributi di altri gruppi consiliari. Il primo testo è incentrato sulle misure di contrasto al caro bollette energetiche, mentre il secondo tratta il riordino e decremento delle accise carburanti, sostituite a fine Anni Novanta dall'imposta unica.

“Le due mozioni hanno la volontà di portare all'attenzione del Consiglio comunale due fenomeni di rincaro che stanno mettendo in ginocchio le aziende e famiglie - spiega la civica rappresentata a Palazzo Bovara da Corrado Valsecchi -. Si chiede un urgente intervento presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri e le autorità competenti per cercare di portare a termine interventi strutturali che non abbiano a che fare con i ristori, pratica sempre più abusata negli ultimi tempi. Aziende e famiglie non hanno bisogno dell'elemosina di Stato, ma di un sistema tariffario giusto ed equo”.

Il peso dell'inflazione

A gennaio, com'è tristemente noto, il costo di energia e carburante a Lecco è cresciuto sensibilmente. Lo certificano i dati sulle bollette, ma anche quelli riferiti dall'Ufficio Statistica del Comune di Lecco: gas ed elettricità sono aumentati dal 43 al 69%, benzina e gasolio dello 0,4 e 0,6%. Gli indici dei prezzi al consumo di gennaio 2022 sono stati elaborati tenendo conto delle limitazioni, differenziate a livello regionale, definite dalle normative nazionali e locali per contrastare la pandemia causata dal Covid-19. Per quanto riguarda l'inflazione, sono stati registrati valori consistenti per entrambe le variazioni: mensile +1,7% e annuale +4,3%.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro benzina e bollette: Appello per Lecco presenta due mozioni al Consiglio

LeccoToday è in caricamento