Castello di Vezio: storia e curiosità

Vediamo insieme le curiosità e la storia del Castello di Vezio, l'antica rocca situata in provincia di Lecco

Al centro del Lago di Como, sul promontorio che sovrasta Varenna, si erge da più di mille anni, il Castello di Vezio, in un contesto che è in grado di coniugare la bellezza della natura con la storia, l'arte e la cultura del territorio. In questo antichissimo avamposto militare potrete visitare i giardini, i sotterranei, la cinta muraria, ammirare le opere d’arte, salire sulla torre che contiene un’esposizione permanente sul "Lariosauro" e dalla quale potrete ammirare un meraviglioso panorama. 

Si tratta quindi di un castello che ospita tra le mura miti e leggende, fantasmi panorami spettacolari e una storia interessante, tutti aspetti che ancora incuriosiscono i visitatori, intrigati dalle strane figure poste sul punto più panoramico della rocca.

Storia del castello

Il Castello di Vezio domina il paese di Varenna, una rocca antica situata nella provincia di Lecco, che racconta la storia della fortificazione lombarda.

Le origini dell’antica fortificazione sono rimaste un mistero fino ai giorni nostri, e le fonti storiche ancora non sono riuscite a ricostruirne interamente il suo passato. Tuttavia, durante l’anno 1891, si scoprirono alcune tombe risalenti all’età del ferro e nel 1956 affiorarono spade, elmi e frecce in ferro con cuspide triangolare.

La torre principale presenta una merlatura quadrata uguale a quella del castello di Cly in Valle d’Aosta. La rocca seguì il destino di Varenna, a cui era stata unita da muri che scendevano fino al lago difendendo il borgo. Divenne, poi, un feudo vescovile insieme a Varenna. Successivamente divenne di proprietà della famiglia Lattuada di Lierna per lungo tempo.

- La falconeria. Da alcuni anni il Castello di Vezio ospita un centro di addestramento di rapaci diurni e notturni. I visitatori hanno, quindi, la possibilità di conoscere, l’antichissima arte della falconeria, praticata da migliaia di anni e da poco divenuta patrimonio immateriale dell’umanità grazie all’Unesco.

- I fantasmi del castello. Per tutti gli amanti del paranormale, questo castello è senza dubbio la destinazione ideale. Infatti, sulla riva orientale del Lago di Garda, dall’alto del promontorio alcuni fantasmi si godono indisturbati il paesaggio dello specchio d’acqua. Si tratta di fantasmi che chiaccherano tra di loro, che si godono il riposo o che ammirano  il fantastico panorama. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

  • Regione Lombardia, Fontana conferma: «Da domenica saremo in "zona arancione". No al "liberi tutti"»

  • Lombardia, Fontana annuncia: «Siamo in zona arancione, a breve la decisione del governo». Cosa cambia

  • Furgone si ribalta all'interno di una galleria: lunghe code sulla Statale 36, chiuso il tratto di Perledo

  • Uomo cade da scala, giovane si lesiona due dita: soccorritori in azione

Torna su
LeccoToday è in caricamento