menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vignali e Cardinio festeggiano dopo un gol

Vignali e Cardinio festeggiano dopo un gol

Calcio: la Varesina dura mezz'ora, poi il Lecco dilaga

Ospiti in vantaggio con Moretti alla mezz'ora, poi l'espulsione di Di Caro e il gol di Joelson aprono le porte alla rimonta: finisce 4-1 e nel finale França sbaglia anche un rigore

Non stecca il nuovo Lecco di mister Sergio Zanetti alla prima uscita al "Rigamonti-Ceppi" di fronte a 710 tifosi (pochi, ci si aspettava di più): i blucelesti s'impongono un perentorio 4-1 sulla neopromossa Varesina, che pure per la prima mezz'ora ha fatto la figura del leone nella tanta delle aquile, passando meritatamente in vantaggio con Moretti e sciorinando un gioco speculativo e pericoloso.
L'espulsione di Di Caro, arrivata nel momento di maggior crescita dei padroni di casa, ha dato il turbo ai giocatori del tecnico argentino, che ad un soffio dal primo "gong" hanno trovato il pareggio con un bel colpo di testa di Joelson.
Nella ripresa, sotto la Curva Nord, non c'è stata partita: FrançaCardinio e il novizio (sottoporta, s'intende) Vignali hanno sigillato una vittoria figlia della calma e della consapevolezza di avere una qualità difficilmente reperibile in altre squadre del girone.
Mister Zanetti dovrà lavorare ancora molto perchè le difficoltà del primo tempo non vanno dimenticate, ma può dormire sonni tranquilli sapendo che ha a disposizione dei veri e proprio fuoriclasse per la categoria.

IL MATCH - L'allenatore argentino rinuncia a Paolo Vignali, che si siede in panchina decisamente rabbuiato, e schiera dall'inizio tutte le punte a sua disposizione prevedendo una gara d'assedio alla porta della Varesina. Gli ospiti rispondono con un 5-4-1 che già da solo fa capire le loro intenzioni.
Gli uomini di Spilli, reduci da cinque promozioni consecutive, si trovano a occhi chiusi e sfruttano le capibili difficoltà dei blucelesti per rendersi pericolosi in contropiede: il primo squillo è di Caon all'8', ma la conclusione è lontana dai pali. Decisamente più pericoloso il Lecco all'11', quando Ronchi scappa sulla destra e crossa per Joelson: l'attaccante brasiliano viene steso in area da Miale, ma l'arbitro lascia incredibilmente correre.
La Varesina ci prova anche da palla inattiva e al 15' Albizzati sfiora la traversa con un bel colpo di testa. Dai e dai gli ospiti passano al 24': Caon sguscia tra Pergreffi e Bugno, affronta Lazzarini che lo rallenta ma sulla seconda palla c'è Moretti che non sbaglia a porta sguarnita.
Doccia fredda per tifosi e giocatori, che non si scompongono e iniziano a far lievitare la loro prestazione: al 32' França si vede deviare un colpo di testa a botta sicura, poi Di Caro al 44' abbatte Di Gioia e viene giustamente cacciato dal campo.
La crescita dei blucelesti viene certificata al 47', quando Joelson anticipa il marcatore e con un bel colpo di testa infila Mercuri e mette le cose a posto.

Nella ripresa l'attaccante brasiliano si stira e lascia il posto a Vignali, che entra con grande cattiveria e supporta Baldo nella costruzione della manovra; un paio di volte Cardinio sgomma sulla sinistra ma non riesce a servire in modo preciso gli attaccanti appostati a centro area; la Varesina dal canto suo è rintanata nella sua metacampo ad aspettare che i blucelesti calino il ritmo.
A rovinare i sogni di gloria degli ospiti ci pensa Carlos França, che al 18' anticipa Allodi e beffa il portiere con un pallonetto in acrobazia: tripudio per la prima rete dell'attaccante prelevato dal Cuneo (27 reti lo scorso anno, ndr).
Quattro minuti dopo Cardinio centra in pieno la traversa con un tiro dal limite dell'area piccola, ma al 31' non lascia scampo a Mercuri: cross dalla destra del solito França e colpo di testa vincente del "Cardo", che bissa il gol realizzato tre giorni fa contro l'Inter.
Al 47' Vignali viene steso in area da Tino: rigore ed espulsione, ma França sbaglia due volte e cestina l'opportunità di fare la doppietta; la gloria arriva invece per Vignali all'ultimo pallone disponibile: il centrocampista elude tutta la difesa e batte il portiere a tu per tu con un bel diagonale.

Calcio Lecco (4-2-3-1): Lazzarini 6; Ronchi 6,5, Pergreffi 6, Bugno 6, Meyergue 6 (dal 34' s.t. Rigoni 6); Baldo 6,5, Di Gioia 6,5 (dal 36' s.t. Romano 6); Joelson 7 (dal 16' s.t. Vignali 7,5), Crotti 6, Cardinio 7,5; França 7,5. A disposizione: Serughetti, Redaelli, Barzaghi, Fratus, Colombo, Ramadan. All. Sergio Zanetti.

Varesina (5-4-1): Mercuri; Miale, Albizzati, Allodi; Tino, Di Caro, Baldan, Caon (dal 4' s.t. Lodi), Groppi (dal 28' s.t. Lombardo), Caldirola; Moretti S. (dal 35' s.t. Rampinini). A disposizione: Provenzano, Manuzzato, Rossi, Zamparo, Barni, Buzzi. All. Marco Spilli.

Arbitro: Alberto Fiero di Pistoia (Fabrizio Giorgi di Legnano e Matteo Teve di Seregno)

Marcatori: Moretti (V) al 24' p.t.; Joelson (L) al 47'; França (L) al 18' s.t.; Cardinio (L) al 28' s.t.; Vignali (L) al 49' s.t.

Note: giornata soleggiata, terreno in discrete condizioni spettatori 710, di cui 193 abbonati ammoniti Baldo, Meyergue, Cardinio (L) e Di Caro, Groppo, Mercuri (V) angoli 6-3 espulso Di Caro al 40' pt per fallo violento; espulso Tino al 47' s.t. per fallo da ultimo uomo

Immagini in collaborazione con www.leccochannelnews.it

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Le migliori stazioni ferroviarie d'Italia

  • social

    Una nuova truffa per gli utenti di Whatsapp

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento