menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

NPO Gordon Olginate: stoica partita, gioca contro tutto e cade contro Manerbio all'ultima azione

Ieri sera, sabato 22 novembre a Manerbio, si sono viste due gran belle squadre che hanno onorato il basket con un gioco spumeggiante e grande tecnica, con due arbitri però non all'altezza della situazione.

Good Book Manerbio –NPO Gordon Olginate: 87-83 (16-17; 36-34; 61-55)

Good Book Manerbio : Ndiyae 17, Moreno 17, Marchetti 16, Nava 7, Savazzi 11, Garofalo 7, Basola ne ,
Speronello 12, Fontana, Bodini, All. Trazzi Stefano

NPO Gordon Olginate: Zambelli 25, Penci 5, Pogliaghi ne, Verlato 2, Tavola (K) 7, Lanzani 2, Beretta 13,
Riva 5, Casati Andrea 10, Casati Simone 14, All. Tritto Antonio

Arbitri: Sig Protano Marco di Rho (MI); Jurina Filippo di Cassina De Pecchi (MI)

L'NPO Gordon Olginate si presenta al PalaManerbio con la novità del nuovo sponsor e con l'assenza del suo Capitano Luca Casati che ha dovuto dare forfait per l'infortunio alla caviglia di settimana scorsa. Sul fronte opposto anche i bresciani devono rinunciare a Denti (infortunio al setto nasale durante la settimana) . Per la cronaca entrambe le formazioni sono chiamate a controbilanciare gli ultimi passi falsi e sin dal riscaldamento i roster sono molto concentrati e carichi con gli spalti colmi in ogni posto (bella cornice di pubblico, complimenti a Manerbio).

È' Zambelli ad aprire le danze seguito da Cash - Andrea Casati con una bomba per il 0-5 . Break intervallato dal canestro di Marchetti per poi vedere Simone Casati segnare da 8 metri per il 2-8. Ma un Marchetti in spolvero risponde da 3. È' un inizio fantastico. Purtroppo al 5' Riva si infortuna e si siede in panchina e Babacar sigla il pari. Nei successivi minuti le squadre sbagliano facili appoggi per poi incendiarsi quando Speronello spara in faccia a Beretta la sua tripla e Simone Casati arriva un metro dopo il centro campo e restituisce una tripla incredibile a cui segue anche quella di Riva e la sirena sigla NPO GORDON avanti 16-17.

Partenza a mille di Moreno che serve due assist, ma Tavola e' pronto da 3 che viene imitato da Babacar e subito dopo da Speronello per l'allungo 29-19 che significa un break di13-2 dopo 3'. Zambelli mette il turbo e si torna al -4 e neanche a dirlo Savazzi risponde da 3 per il 32-25. Ci pensa un concreto Tavola a sospingere i lecchesi e in contropiede Beretta mette a segno il 32-31 per poi vedere il velocissimo Babacar a sfruttare al meglio un'azione da 3 punti (con fallo). Ultima azione per Casati Simone che mette a segno il 36-34 che riporta NPO ad un possesso prima del riposo lungo.

Dallo spogliatoio arrivano informazioni poco rassicuranti per il ginocchio di Riva e si tema il fermo ai box, ma lo rivedremo a sprazzi nel secondo tempo. La partenza della frazione è in totale equilibrio sino a quando Marchetti ferma Beretta  (involontariamente) aprendogli il sopracciglio, panchina per lui e Manerbio sfrutta lo sbandamento per un siglare un altro allungo 48-39 con gli arbitri che diventano decisamente casalinghi.

La partita si mette male per NPO con Tavola a 4 falli, Riva a mezzo servizio e Beretta in infermeria per ricucire il taglio. Zambelli mette due triple consecutive intervallate da quella di Moreno, fino a questo momento fermo a 6 punti ben controllato dalla coppia Zambelli/ Andrea Casati, per il 55-51. Altro sprazzo di confusione arbitrale dove se ne vedono di tutti i colori e Simone Casati si accomoda in panchina per il 4 fallo. Manerbio allunga nuovamente con 4 liberi e sulla sirena Andrea Casati realizza per il -6 (61-55) e partita aperta.

L'ultima frazione in campo c'è una NPO GORDON determinata a giocarsi la vittoria con uno Zambelli stratosferico ma i grigi si dimostrano veramente di parte con decisioni che hanno dell'incredibile basti pensare che la partita è intensa da ambo le parti ma a pagarne le spese e' solo Olginate già in bonus dopo 2,30"e con Manerbio che si vede fischiare il primo fallo dopo ben 5',30". Nonostante tutto NPO è stoica, non molla, gioca alla grande contro tutti e rimane sempre incollata agli avversari e a 9 " secondi dalla sirena sull'85-82 ha la palla del pareggio ma Manerbio è brava a fermare l'azione a metà campo a 3" dalla sirena mandando in lunetta Simone Casati che realizza il primo e sbaglia volutamente il secondo sperando in un rimbalzo dei compagni che non arriva e sulla sirena gli arbitri decidono di infierire ulteriormente fischiando un fallo a Beretta praticamente a gioco fermo che manda Marchetti ai liberi a tempo scaduto portando lo scarto a +4 Questa sera a Manerbio si sono viste due gran belle squadre che hanno onorato il basket con un gioco spumeggiante e grande tecnica ma un gran peccato vedere l'esito della partita in mano a direttori di gara di un livello non adeguato ai giocatori. Capita e speriamo che non capiti più !

A livello statistico un Zambelli super con 25 punti, 5/6 da 3, 24 di valutazione, seguito da Andrea Casati con 10 punti, 7 rimbalzi, 6 assist, 20 di valutazione e Beretta in doppia doppia con 13 punti e 10 rimbalzi e 3 punti di sutura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento