menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

HC San Giorgio: parte male il Molteno ai play off

Partenza falsa del Molteno nei play off nella prima giornata dei play off del campionato di serie A2 di pallamano, che cede di misura (20-22) in casa nella partita col team veneto del Dossobuono

H.C. Molteno: Redaelli M. (P), Somaschini(P), Elli 2, Buzzi 8, Breda 2, Dell'orto, Magni 1, Stefanoni, Farina, Ban 2, Condoluci, Brambilla 2, Redaelli G., Vergani 3. All. Z. Balic.

Dossobuono: Dalla Via (P), Andriolo (P), Melegatti, <picello, Dalla Vecchia 8, Benatti 2, Mocerino 3, Furlan, Signorini 2, Peretti, Ballardini, Perazzoli 3, Mazzi, Zattarin 4. All. Jasarevic.

Una gara tutta in salita, tutta a rincorrere, o forse a limitare il passivo, dato che la difesa ha giocato, nel complesso, molto meglio dell'attacco. Un attacco improvvisato e senza idee, senza un regista capace di guidare e spronare i compagni: lo sloveno Ban , marcato a uomo dall'inizio, non ha saputo approfittare dei momenti in cui il marcatore doveva, per regolamento, portarsi a distanza. Ha segnato due sole reti, realizzando due dei quattro rigori tirati.

Ci si aspettava una buona prestazione da parte di chi, in settimana, è apparso decisamente in crescita, ma i risultati non sono arrivati. Ci si  attendeva poi, da parte di chi ha più esperienza, una costruzione di gioco più ragionata, meno improvvisata,  in particolare nei momenti in cui la nostra difesa e il nostro portiere hanno fatto la loro parte; in attacco non si è stati capaci di capitalizzare tali recuperi.

Le poche combinazioni che portavano gli attaccanti davanti al portiere, quasi sempre sono sfumate sia per errori di mira che per palle perse dai possibili finalizzatori.

Troppe giocate individuali, col portiere veronese sugli scudi per le parate compiute. Unico moltenese a mettersi in luce per le sue iniziative, il terzino Buzzi, autore di 8 reti, senza aver tirato rigori.

La cronaca vede i padroni di casa partire male, dopo 5 minuti Dossobuono a +2 (1 : 3);  difesa meglio dell'attacco anche se non perfetta, ma in avanti gli attaccanti, troppo lenti e senza guida, sono facile preda della decisa e coriacea difesa veneta e del loro esperto portiere. Al 18' massimo vantaggio per i veronesi, 4 : 8. A questo punto Molteno sembra uscire dal torpore e recupera fino al 7 : 8. Si va al riposo sul punteggio di 8 : 10.

Pochissime  8 reti in 30 minuti. Nella ripresa la musica non cambia: troppi errori in fase di attacco e di contropiede: si sbagliano ripetutamente passaggi, ricezioni, tiri. Ciò nonostante, Molteno impatta sul 16:16 a 15' dal termine. Ma dura poco più di un minuto, poi Dossobuono torna sul +1, +2, quel distacco minimo che ha caratterizzato tutta la gara. Gli errori del Molteno sul finale sono inqualificabili: purtroppo si perdono tante altre occasioni, nel solito modo,  in fase di attacco manovrato, ma  in prima e seconda fase; ma ancora peggio si fa negli ultimi minuti: a 5' dal termine si è sul 20 22, da questo momento nessuna delle due squadre segna più e così termina la partita, 20 - 22. Dobbiamo dire però, che in questi 5 minuti Molteno riesce a sbagliare due rigori... (peggio di così)! Il grande e comune rammarico viene proprio dalla consapevolezza di quanti errori sian stati commessi dai nostri ragazzi e nonostante ciò come il risultato sia rimasto aperto fino all'ultimo minuto”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Verso il nuovo Dpcm del governo Draghi: ecco cosa cambierà

Attualità

Quando farò il vaccino? Il sito che calcola quanto dovrai aspettare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento