menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La terna arbitrale di Lecco-Pro Patria, guidata dal direttore sig. Ivan Catallo di Frosinone (al centro nella foto Bonacina/LeccoToday)

La terna arbitrale di Lecco-Pro Patria, guidata dal direttore sig. Ivan Catallo di Frosinone (al centro nella foto Bonacina/LeccoToday)

Calcio, al Lecco non basta un tempo: la terna "asseconda" la rimonta della Pro Patria

Un gol di Malvestiti corona la perfetta prima frazione dei bustocchi, poi aiutati da Catallo e dagli assistenti nella loro rimonta, firmata da una doppietta di Piras. Espulso Dejori nel finale di gara

"E' la dura legge del gol", fai gioco, segni, crei e poi, ai primi due tiri in porta, subisci e, infine, perdiSconfitta con delitto, potremmo dire, vista la partecipazione della terna arbitrale al risultato finale. Si, perchè il sig. Catallo e gli assistenti Sonetti e Marat ci mettono del loro, prendendo micro e macrodecisioni in senso unico, quello della seconda forza del campionato, la Pro Patria. Una squadra, quella bustocca, messa a dura prova dai ragazzi della Calcio Lecco 1912, che nel corso della prima frazione sono capaci di mettere in campo quell'aggressività che era mancata solo tre giorni fa contro il Pontisola. Non passi la linea che tutto sia dipeso dalla terna, perchè da una gara del genere i punti vanno portati via, in un modo o nell'altro, ma di certo i blucelesti hanno meno "santi" in Paradiso di tante altre formazioni. Magari non del Bolzano, che domenica scenderà al "Rigamonti-Ceppi" per un incontro-spareggio da brivido e di fronte si troverà una squadra uscita dal campo in lacrime un'altra volta. Una squadra applaudita dai pochi intimi (circa 250, ndr) che hanno avuto voglia di fare tutta la trafila imposta dalle Forze dell'Ordine, causa un ipotetico problema di sicurezza che, ne siamo certi, mai si sarebbe presentato visto il livello (basso) di gara e categoria in generale. A Bertolini e ai suoi ragazzi possiamo dire di continuare così, perchè impegno, voglia e abnegazione non possono mai mancare a chi occupa l'ultimo posto in classifica e questo, soprattutto dopo la prestazione bergamasca, tutti o quasi sembrano averlo capito.

Leggi la cronaca di Lecco 1-2 Pro Patria

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento