menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

NP Olginate seconda vittoria consecutiva vince in trasferta 63 a 52 contro Boffalora

NP Olginate torna da Boffalora con i due punti ma soprattutto dopo aver condotto per tutta la gara contro una formazione anomala per un campionato senior in quanto il team milanese è composto dalla forte selezione Under 19 dell'Armani Jeans che partecipa al piu' importante campionato nazionale giovanile.

Boffalora - NP Olginate: 52 – 63  (11-18; 27-31; 40-48) 

Boffalora:  Villa 8, Loizate, Fumagalli 20, Rossi 4, Viganò, Di Meco 3, Guidi, Toso 5, Vercesi 5, Pecchia 7,
All. Galbiati Paolo

NP Olginate: Zambelli 8, Penci 2, Pogliaghi ne, Tavola 6, Casati Luca 4, Lanzani 4, Beretta 6, Riva 9, Casati Andrea 13, Casati Simone 11, All. Tritto Antonio

Arbitri: Sig. Maccarana Stefano di Gussago (BS); Sig. Gallo Alessandro di Brescia

Solitamente giocare contro ragazzi così giovani (tutti classe ’96 e ’97 in pratica una selezione U19 dell'Armani Jeans)) e così dotati tecnicamente e atleticamente, come quelli schierati da Boffalora, non e’ mai facile in quanto mettono in campo un gioco spumeggiante, energico che si basa su una difesa asfissiante e ed un attacco che gira a 1000 in cui basta distrarsi un attimo e son dolori per chiunque.

Olginate, ha saputo interpretare il match nel modo giusto, rispondendo colpo su colpo agli avversari e tenendo in mano la partita per tutti 40’ raggiungendo anche il +16 e dovendo reagire un paio di volte ai break dei milanesi trascinati dal forte ed ispirato Fumagalli (leader di questa squadra).

I lecchesi, nonostante pagassero centimetri in tutti gli accoppiamenti, hanno saputo vincere a rimbalzo 46 a 36 e hanno tirato con percentuali migliori sciorinando un eclatante 47% dalla linea dei 3 punti (7/15); ma soprattutto non hanno mai perso la testa, anche nei momenti piu’ concitati  quando i fischi arbitrali erano veramente limitatissimi su ambo i fronti. Solo 10 falli per squadra nei primi 3 quarti, veramente pochi per due formazioni che si applicano molto sul fronte difensivo.

La cronaca: Coach Tritto si affida ai soliti Zambelli, Andrea Casati, Simone Casati, Riva, Beretta a cui Coach Galbiati contrappone Fumagalli, Di Meco, Toso, Vercesi, Pecchia. NPO parte forte con Riva e Simone Casati da 3 per un perentorio 0-5, ma bastano alcune distrazioni e Fumagalli si presenta a modo suo andando in striscia con 6 punti portando i suoi in vantaggio (sara’ l’unico del match). Tritto si fa sentire dalla panchina e i suoi si rimettono in carreggiata allungando con un Beretta inspirato che sfrutta ogni scarico/assist  e al primo riposo si e’ avanti 11-18.

Partita in discesa? Macchè i giovani Armani sono abituati a vendere cara la pelle e riprendono la contesa con una difesa ermetica e nei primi 4’ mettono a segno un pesante 8-1 che li porta sul 19 pari. Rientra Andrea Casati ed in penetrazione inventa il primo canestro del quarto per NPO a cui seguono le triple di Zambelli e Tavola che fissano il vantaggio a 2 possessi per poi andare al riposo lungo sul 27-31

Il terzo quarto è caratterizzato dall’impatto dei canestri di Riva che in 3’ determina il secondo strappo ospite per il 28-39.  Boffalora non ci sta’ ad uscire dalla partita e con due palle recuperate tampona lo strappo. Sul possibile -8,  Riva compie un gesto atletico ammirevole stampando il tiro avversario sul tabellone lanciando il contropiede per il +12. Solo grazie all’ennesimo sforzo difensivo dei milanesi, la terza frazione si chiude sul 40-48 e partita apertissima.

Coach Tritto richiama il suo quintetto a maggior attenzione e viene ripagato con giocate di ottimo livello. Prima Tommy Lanzani taglia in due la difesa avversaria, immediatamente imitato da  Andrea Casati con le sue serpentine e dal solito Simone Casati che realizza la sua terza tripla (3/5 da 3) per il perentorio +16 del 41-57 a 6’ dal termine.
 

Boffalora, mai doma alllunga la difesa e va in pressione sul portatore di palla, ruba palloni e con  Fumagalli, a digiuno da 15’, torna a segnare per tornare sul 47-57 a cui risponde ancora Andrea Casati con due canestri dalla media distanza che decretano il successo finale di 52-63.

Per NPO una vittoria importante in quanto da neopromossa si ritrova con due vittorie in altrettanti incontri e puo’ quindi affrontare con serenita’ e concentrazione i due difficilissimi  match di mercoledi 15 con Iseo e sabato 18 con Bernareggio entrembi al PalaRavasio – ore 21,00

Così Coach Antonio Tritto a fine partita: “sapevo di affrontare  una squadra molto intensa e fisica e spesso con quintetti molto alti e atletici, abbiamo fatto fatica, soprattutto quando abbiamo preso vantaggi non siamo riusciti a chiudere l’incontro. Nel secondo tempo abbiamo evitato gli errori e siamo riusciti ad allungare andando fino al +16. Adesso dovremo prepararci per il doppio turno e per il difficile incontro con Iseo di mercoledi”
Commenti di Coach Paolo Galbiati: “abbiamo perso di 11 con una buonissima squadra, noi siamo giovani e lavoriamo duramente in settimana, abbiamo ancora troppi alti e bassi tipico delle formazioni giovani. Olginate gioca bene si passano bene la palla, hanno lunghi importanti e giocatori con caratteristiche che si sposano bene tra di loro, noi abbiamo cercato di metterli in difficolta’ ma non siamo riusciti. Continuiamo a lavora bene per toglierci qualche bella soddisfazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento