menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La presentazione della corsa (Foto Dario Riva)

La presentazione della corsa (Foto Dario Riva)

Ciclismo. Il sindaco di Oggiono: «Che legame con il Piccolo Lombardia»

Presentata la 90esima edizione della classica internazionale per Under 23. Roberto Ferrari: «Questa corsa ci ha fatto conoscere nel mondo»

Iniziato il conto alla rovescia per una classica del ciclismo giovanile che diventa sempre più grande. Il 90° Piccolo Giro di Lombardia è stato presentato ufficialmente venerdì sera in Piazza Garibaldi a Oggiono. La prestigiosa classica del ciclismo internazionale per la categoria Under 23, che si svolgerà domenica 7 ottobre, compie dunque 90 anni.

Nove decenni di storia e di passione e una miriade di giovani campioni lanciati nel mondo dei professionisti. Per il nono anno consecutivo la manifestazione è organizzata dal Velo Club Oggiono presieduto da Daniele Fumagalli che con tutto il suo staff, edizione dopo edizione, ha accresciuto sempre più il prestigio e la qualità organizzativa dell'evento ormai riconosciuto come uno dei migliori a livello internazionale.

Presenti le migliori formazioni

Lo confermano anche la qualità delle squadre e dei giovani campioni che ogni stagione si presentano ai nastri di partenza. E anche quest'anno tra le formazioni invitate ci saranno 17 squadre straniere tra le migliori del panorama mondiale della categoria Under 23, con diverse succursali delle compagini World Tour e tutte le migliori squadre italiane. La lista completa è ancora in via di definizione e nelle prossime settimane sarà rivelato l'elenco effettivo delle formazioni che si schiereranno al via ad Oggiono domenica 7 ottobre.

Tra gli ospiti Damiano Cunego

Alla cerimonia inaugurale sono intervenute diverse autorità, e un ospite d'eccezione come Damiano Cunego, campione al passo d'addio quest'anno e tre volte vincitore del Lombardia dei "grandi". Presente anche il presidente della Fci Lecco Sandro Bonacina e il sindaco di Oggiono Roberto Ferrari.

«Il Velo Club ha permesso alla nostra Oggiono di farsi conoscere nel mondo non solo in quello del ciclismo - ha commentato il primo cittadino - E sono orgoglioso che come amministrazione siamo riusciti a dare un supporto all'organizzazione di una gara così gloriosa. Dal 2017 ci siamo potuti fregiare del titolo di città e tra i requisiti fondamentali richiesti dalla Presidenza della Repubblica gioca un ruolo importante anche lo sport e la tradizione che si è creata in questi nove anni tra la nostra comunità e il Piccolo Giro di Lombardia ha fatto sicuramente la sua parte per arrivare a questo prestigioso obbiettivo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento