Il Coronavirus ferma anche la ResegUp: «Gara annullata, quote rimborsate o in beneficenza»

Pochi giorni fa anche l'Osa Valmadrera aveva comunicato l'annullamento della "Dario&Willy" e il versamento di quattromila euro alla Fonazione comunitaria del Lecchese

Il Covid-19 ferma anche la ResegUp 2020. La notizia, decisamente nell'aria, è stata confermata nella serata di mercoledì 1 aprile dall'Asd 2Slow, associazione che organizza la partecipata skyrace che si tiene ogni primo sabato di giugno e porta dal centro di Lecco alla vetta del Resegone. Cancellata la gara sui sentieri, gli sforzi saranno destinati alla gara di beneficienza, esattamente come pensato da altri comitati organizzatori di competizioni simili sul territorio lecchese.

"Amici, sostenitori, simpatizzanti e soprattutto... atleti - spiega il comitato organizzatore - a seguito dell'emergenza sanitaria in corso nel nostro Paese e delle conseguenti restrizioni a cui siamo tutti sottoposti, Asd 2Slow unitamente allo staff organizzativo di ResegUp 2020 comunica ufficialmente, dopo attente valutazioni e non senza rammarico, che l’XI° edizione in programma per sabato 06 giugno 2020 è stata annullata".

"Nonostante non sia previsto dall'art. 18 del nostro Regolamento di Gara, segnaliamo che all'atleta regolarmente iscritto è data facoltà di richiedere il rimborso di una parte della quota di iscrizione (nella misura di € 30,00) facendone richiesta scritta entro mercoledì 15 aprile. Per le modalità visita il sito www.resegup.it".

ResegUp annullata: le quote non rimborsate in beneficienza

"Siamo però convinti - prosegue - che il sentiero su cui correre in questo tempo sia quello della solidarietà e della beneficienza; per questo motivo abbiamo deciso di devolvere le quote di iscrizione che non verranno richieste (al netto delle spese che sono già state o dovranno essere sostenute) in beneficienza ed in particolare, considerata l'emergenza che tocca tutti noi da vicino, alla Fondazione Comunitaria del Lecchese Onlus (a sostegno dell'Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Lecco che gestisce i presidi ospedalieri di Lecco e Merate con la campagna “Aiutiamoci”) e alla Croce Rossa Italiana Comitato di Lecco, che da anni collabora con noi nell'assistenza alla gara".

"Appena sarà possibile organizzeremo la consegna del pacco gara, realizzato insieme al nostro partner tecnico Ande, per tutti gli atleti regolarmente iscritti che non ritireranno l'iscrizione scegliendo di devolverla in beneficenza. Grazie."

Annullata anche la "Dario&Willy": quattromila euro in beneficienza

Solo pochi giorni fa era stata annullata anche la "Dario&Willy", skyrace che percorre i sentieri sopra Valmadrera: l'Osa Valmadrera ha devoluto 3.840 euro in beneficienza alla Fondazione comunitaria del Lecchese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel Comando della Polizia Locale: colpo di pistola, muore un giovane agente

  • Tragedia a Valgreghentino: giovane giardiniere muore travolto da un escavatore

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

  • Regione Lombardia, Fontana conferma: «Da domenica saremo in "zona arancione". No al "liberi tutti"»

Torna su
LeccoToday è in caricamento