rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Attualità

Alberghi e turismo, "L'emergenza principale è la mancanza di personale"

Il dato è emerso nell'assemblea elettiva di Federalberghi Lecco: Severino Beri confermato presidente, Andrea Colzani è il suo vice, Silvia Nessi new entry nel direttivo

Anche nel territorio lecchese trovare personale per le strutture alberghiere è diventato molto difficile. Anzi, rappresenta una vera e propria emergenza per il settore. Il tutto mentre i dati sul turismo tra lago e città fanno registrare risultati senza precedenti.

È quanto emerso in occasione dell'ultima assemblea elettiva di Federalberghi Confcommercio Lecco che si è svolta nei giorni scorsi presso la sede dell'associazione di piazza Garibaldi a Lecco. Severino Beri è stato confermato presidente di Federalberghi Confcommercio Lecco. Silvia Nessi è la new entry in Consiglio mentre Andrea Colzani diventa il nuovo vicepresidente.

I componenti del Consiglio direttivo

Il team direttivo di Federalberghi Lecco.

Beri (Royal Hotel di Varenna) è stato eletto all'unanimità, come poi successo anche ai componenti del Consiglio direttivo, che resteranno in carica per il quinquennio 2023-2028: Andrea Colzani (C-Hotel di Cassago), Fabio Dadati (Hotel Casa sull'Albero di Lalgrate), Paola Colli (Hotel Aurora di Colico), Valeria Boldorini (Albergo Du Lac di Varenna), Angela Gobbi (Albergo Ristorante da Gigi di Crandola Valsassina), Carlo Rusconi (Hotel Bellavista di Valmadrera), Silvia Nessi (Mamma Ciccia Holiday Home di Mandello) e Paolo Castagna (Hotel Alberi di Lecco). Rispetto al consiglio uscente l'unica new entry è rappresentata da Silvia Nessi; inoltre il direttivo ha indicato, su proposta del presidente Beri, un vice presidente, che sarà Andrea Colzani.

Un problema che interessa anche altri settori

Durante i lavori dell'assemblea i partecipanti si sono confrontati su quella che è "l'emergenza principe per il settore, ovvero la mancanza di personale per le strutture". Una carenza che ha costretto alcuni alberghi a ridurre, negli scorsi mesi, le aperture o a "respingere" anche dei potenziali clienti. "È una problematica che affrontiamo da diverso tempo e che vivono anche altri settori - evidenzia il presidente Beri - La situazione è davvero allarmante e di non facile soluzione, ma non vogliamo rassegnarci e anzi crediamo si possano percorrere nuove strade per attrarre i giovani".

Per il turismo il 2023 è stata un'annata super

In occasione dell'assemblea elettiva di Federalberghi si è anche parlato dell'ottimo momento vissuto dal turismo e dalle attività ricettive lecchesi: "Il 2023 è stato un anno davvero positivo per la stragrande maggioranza delle nostre strutture. Come territorio dobbiamo continuare a crescere per riuscire ad offrire servizi ed esperienze di qualità, proprio per non deludere i turisti, specialmente quelli stranieri. Da tempo chiediamo che vengano potenziati i taxi e i taxi boat, così come va incrementata la navigazione anche sul ramo lecchese del Lago di Como".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alberghi e turismo, "L'emergenza principale è la mancanza di personale"

LeccoToday è in caricamento