L'appello agli albergatori: «Ospitate gli operatori sanitari che lottano contro il virus»

Il segretario generale della Uil Fpl del Lario Vincenzo Falanga: «Potrebbero allontanarsi volontariamente dal proprio domicilio e poter lavorare presso le strutture senza avere angoscia verso i propri cari»

Un appello importante agli albergatori del territorio: ospitate gli operatori sanitari che stanno combattendo la battaglia quotidiana negli ospedali contro l'infezione da Covid-19, così da consentire loro di non tornare nelle proprie abitazioni e non mettere a repentaglio la salute dei propri familiari.

A lanciarlo è il segretario generale della Uil Fpl del Lario Vincenzo Falanga. «Dobbiamo mettere in campo tutte le forze possibili come comunità per provare a uscire rapidamente e riacquisire quel concetto di normalità che tanto è caro a tutti noi, sia nei contesti personali che lavorativi e familiari - spiega Falanga - In questa logica la Uil Fpl del Lario fa leva sulla grande responsabilità e solidarietà che abbiamo sempre dimostrato come Paese nei momenti di criticità, per fare appello agli albergatori e ai cittadini di offrire alloggio gratuito agli operatori sanitari e dei servizi di emergenza che versano nella costante preoccupazione di poter contagiare oltre che se stessi i propri cari per i rischi che corrono nel rendere la prestazione lavorativa».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Croce Rossa Merate, attivata online una raccolta fondi per l'emergenza Coronavirus

«L'azione da noi richiesta permetterebbe a tutti i lavoratori interessati nei servizi di emergenza Covid-19 di autoallontanarsi volontariamente dal proprio domicilio e poter lavorare presso le strutture senza avere oltre a tutto il carico lavorativo e umano di questo periodo anche l'angoscia verso i propri cari. A  tutti  loro  dobbiamo  rendere grazie per il sacrificio, professionalità e impegno che stanno dimostrando per far fronte all'emergenza. Ora è il momento di ricambiare affinché domani, si possa continuare tutti insieme con la nostra vita di sempre. Siamo certi che Como e Lecco faranno la loro parte, #insiemecelafaremo».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimba ha fretta di nascere, donna partorisce nel tunnel del Monte Barro

  • Giornata flagellata dal maltempo: una quarantina di interventi nel territorio

  • Olginate: trovato in fin di vita, ciclista muore lungo l'alzaia

  • «La vostra sanità funziona e ci ha aiutati», ristoratori egiziani devolvono nuovamente il loro incasso all'ospedale

  • Un panino di due metri e un "bollicine" di 9 litri, festa a San Giovanni per il barista Willy

  • Manifesto accusa Fasoli: «Come Pinocchio». Il sindaco: «Alle urne abbiamo visto tutti come è andata»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento