Asfaltatura al "Bione", caos traffico nell'ora di punta. Boscagli elenca i tre fattori critici per la viabilità

Il consigliere di minoranza: «Conformazione, sviluppo urbano e Amministrazione rendono i lavori un problema»

Un gran polverone si è alzato nella mattinata di giovedì 28 a causa dei lavori al fondo stradale che hanno immobilizzato il traffico in entrata e uscita da Lecco nella zona di Rivabella, a ridosso del centro sportivo "Al Bione". A lamentarsene è stato anche Luca Caremi, assessore alla polizia locale e sicurezza di Calolziocorte, rimasto imbottigliato nel traffico per un'ora e mezzo. 

Sciopero in arrivo: stoppata l'asfaltatura

Chiaramente l'eco si è allungato fino a Lecco. Il consigliere di minoranza Filippo Boscagli ha così commentato: «Quando i lavori non sono la risposta al traffico ma una delle principali cause, diventa evidente come i peggiori problemi di Lecco siano la sua conformazione fisica (tra lago e monti con 3 torrenti); il suo sviluppo urbano (divisa in due dalla ferrovia e cresciuta dagli anni 70 con le chiusure dei capannoni e ad oggi senza veri piani emergenziali del traffico); la sua Amministrazione».

Visto lo sciopero generale di venerdì 29 novembre, i lavori di asfaltatura previsti anche per la mattinata di domani saranno sospesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

  • Regione Lombardia, Fontana conferma: «Da domenica saremo in "zona arancione". No al "liberi tutti"»

  • Lombardia, Fontana annuncia: «Siamo in zona arancione, a breve la decisione del governo». Cosa cambia

  • Furgone si ribalta all'interno di una galleria: lunghe code sulla Statale 36, chiuso il tratto di Perledo

  • Uomo cade da scala, giovane si lesiona due dita: soccorritori in azione

Torna su
LeccoToday è in caricamento