rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Attualità Brianza / Via Monte Grappa, 21

L'importante progetto brianzolo di public history che coinvolge 4 Paesi europei

Entra nel vivo "Visible Past": in cosa consiste l'iniziativa che lavora sulla memoria con il Consorzio Brianteo Villa Greppi capofila di una prestigiosa partnership

Prima riunione operativa per “Visible Past”, il progetto di public history che lavora sulla memoria e sulla storia europea e vede il Consorzio brianteo Villa Greppi capofila di una prestigiosa partnership con l’Università di Coimbra e altre tre realtà attive in Portogallo, Austria e Grecia: Contextos, Sapere Aude e Artifactory.

Un finanziamento complessivo di 250 mila euro

Un progetto che è risultato vincitore del prestigioso bando European Remembrance (Cerv-2023-Citizens-Rem) promosso dalla Commissione Europea e che, grazie a un finanziamento complessivo di 250 mila euro, per due anni permetterà al network di partner di lavorare insieme e parallelamente sulla formazione per studenti e insegnanti e su iniziative per il pubblico lungo tre grandi filoni: la memoria della Shoah; la comparazione di come sia avvenuta la transizione democratica dei regimi mediterranei portoghese, italiano e greco; l’organizzazione a Villa Greppi di un grande festival della cultura europea, quest’ultimo in programma per il 2025.

Due anni di attività divulgative a tema storico

Due anni di attività divulgative e formative a tema storico che si aprono, nel 2024, con due primi progetti: innanzitutto l’organizzazione, in tutti i Paesi coinvolti e a partire dal mese di giugno, di un ciclo di approfondimento incentrato proprio sulla storia dei regimi mediterranei e sulla loro transizione democratica.

Un’iniziativa, questa, che in Italia si inserisce nel progetto “Tracce della Storia” del Consorzio brianteo Villa Greppi con sede a Monticello Brianza e che, come sottolinea il direttore scientifico Daniele Frisco: "Vuole puntare l’attenzione, in particolare, su due regimi europei mediterranei di cui proprio quest’anno ricorre il cinquantesimo anniversario dalla fine: l’Estado Novo portoghese e il regime dei colonnelli in Grecia, entrambi messi a confronto con il caso italiano".

Il team impegnato nel progetto.

"Non solo eventi per il pubblico - precisa quindi la project manager Ilaria Farina - ma anche formazione nelle scuole, altro punto fondamentale di un progetto che intende guardare alle nuove generazioni, avvicinandole alla storia del XX secolo e coinvolgendole direttamente in alcune iniziative".

I 50 anni della Rivoluzione dei Garofani

Poi, dopo l’estate, la seconda attività del 2024: il viaggio di studio in Portogallo che sarà organizzato dall’Università di Coimbra e che permetterà ai partecipanti - team del progetto, studiosi, giornalisti e formatori - di lavorare insieme in presenza e di conoscere alcuni dei luoghi simbolo dell’Estado Novo e della Rivoluzione dei Garofani, di cui il 25 aprile di quest’anno ricorre il cinquantesimo anniversario.

Lucia Urbano: "Visible Past è per noi motivo di grande soddisfazione"

"Visible Past - commenta Lucia Urbano, presidente del Consorzio brianteo Villa Greppi - rappresenta per noi grande motivo di soddisfazione. I percorsi storici che da anni proponiamo stanno destando sempre maggiore partecipazione e siamo sicuri che anche questo progetto sarà largamente apprezzato. Di particolare interesse per noi sarà il dialogo con i più giovani, che di volta in volta saranno coinvolti in alcune delle attività programmate, dai momenti formativi alla loro partecipazione durante il Festival Europeo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'importante progetto brianzolo di public history che coinvolge 4 Paesi europei

LeccoToday è in caricamento