rotate-mobile
Attualità Val San Martino / Via XXIV Maggio

La Fashion revolution week delle botteghe equosolidali

L'iniziativa di sensibilizzazione su tutela dei diritti e lotta al consumo spregiudicato si è tenuta anche nei negozi di Lecco, Calolzio e Mandello

Anche le botteghe equosolidali del Lecchese hanno aderito alla Fashion revolution week 2023, da poco conclusa. "L'iniziativa era nata dopo il 2013, anno in cui in Bangladesh, a Rana Plaza, crollò una fabbrica che seppellì più di mille persone - racconta Barbara Valsecchi della cooperativa Mondo Equo - In quella fabbrica si stavano cucendo vestiti per grandi marchi, colossi del fast fashion che non tutelavano minimamente gli impiegati della loro filiera produttiva. Da quel momento, si puntarono i riflettori a livello mondiale su quello che era celato dal sistema dell’industria della moda. L'organizzazione internazionale Fashion Revolution da anni sensibilizza i consumatori su questa tematica. Molti operatori del circuito nazionale del commercio equo e solidale hanno aderito all'iniziativa".

L'allestimento della Fashion revolution week.

"La nostra cooperativa nelle sedi di Lecco, Mandello del Lario e Calolziocorte ha organizzato una settimana di sensibilizzazione, facendo conoscere i video di Junk (www.willmedia.it/junk) dedicati alla tematica e spiegando a clienti e simpatizzanti quali sono le conseguenze del nostro consumo spregiudicato di abiti di bassa qualità e a rapida sostituzione".

Un'immagine della bottega equo durante l'iniziativa.

Nel sito www.fashionrevolution.org si può firmare la petizione che verrà presentata quale iniziativa dei cittadini europei per l'emanazione di una legislazione europea sul rispetto dei lavoratori del settore tessile a livello mondiale.

"Se riusciremo a bloccare l'ingresso nella nostra Unione Europea di prodotti ottenuti dallo sfruttamento dei lavoratori e dei territori - aggiunge Barbara Valsecchi - otterremo sicuramente un cambiamento nel comportamento da parte dei produttori. Questo è l'obiettivo per cui invitiamo ancora oggi tutti ad aderire alla campagna di raccolta firme. Le foto riprendono il momento finale della settimana quando abbiamo invitato tutti ad un momento di rinfresco e di confronto su questo tema così importante per la tutela dei lavoratori di tutto il mondo".

La vetrina della bottega.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Fashion revolution week delle botteghe equosolidali

LeccoToday è in caricamento